Sky Arte update: la cultura pop in mostra nella più grande ex-acciaieria d’Europa. Succede in Germania, nel primo sito di archeologia industriale al mondo entrato nell’orbita dell’UNESCO

Considerato che il servizio di leva l’ha svolto, oltre mezzo secolo fa, proprio in Germania, ci sta trovare esposta una giacca verde militare che porta sulla mostrina l’indicazione “E. Presley”. Cimelio d’autore quello del Re, tra i pezzi pregiati di Generation Pop!, carrellata di memorabilia che racconta l’evoluzione della cultura popolare dagli Anni Cinquanta ai […]

Un salotto Anni Cinquanta

Considerato che il servizio di leva l’ha svolto, oltre mezzo secolo fa, proprio in Germania, ci sta trovare esposta una giacca verde militare che porta sulla mostrina l’indicazione “E. Presley”. Cimelio d’autore quello del Re, tra i pezzi pregiati di Generation Pop!, carrellata di memorabilia che racconta l’evoluzione della cultura popolare dagli Anni Cinquanta ai giorni nostri; svelando attraverso oggetti feticcio, immagini d’epoca, ritratti di miti duraturi e semplici meteore, il carattere trasversale di una rivoluzione che ha saputo – nel bene e nel male – unire nel segno della musica, del cinema e di un consumismo sempre più smaccato, le sorti di Paesi altrimenti lontane.
Teatro dello show i seimila metri quadri della sala turbine nelle ex acciaierie di Völklingen, Germania, in quello che è stato il potente distretto siderurgico della Saar; un complesso semplicemente impressionante, considerato fino al momento della chiusura definitiva – avvenuta negli Anni Ottanta – come uno dei poli più importanti d’Europa, il primo sito di questo genere ad entrare nel programma di tutela e valorizzazione dell’UNESCO. Che ne ha fatto un vero e proprio museo dell’industria, oltre che uno spazio per temporanee, concerti ed eventi culturali.
In mostra, fino al prossimo mese di aprile, una serie di oggetti entrati nella leggenda, con particolare attenzione alla sfera del rock: si passa quindi dal basso di Gene Simmons ad una tra le tante paia di occhiali “di scena” di Elton John; arrivando ad una ricca serie di pezzi griffati Beatles. Con le lettere autografe di George Harrison ed una copia della mitica Bag One confezionata da John Lennon per celebrare le proprie nozze con Yoko Ono, con la cartella di stampe a tema erotico aperta per l’occasione ed esposta in tutta la sua interezza. Ci troviamo in Germania, per di più in una fabbrica: inevitabile, allora, una sezione motoristica. Con un esemplare di Isetta BMW e un pullmino Wolkswagen istoriato in pure stile hippie; arrivando al modello di New Beetle customizzato da Klaus Voormann con un pattern che si ispira alla cover di Revolver dei Fab Four.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
www.arte.sky.it