Lo Strillone: tombaroli all’assalto dei siti archeologici egiziani su Italia Oggi. E poi il coccodrillo per Günther Fӧrg, Penny Black all’asta da Bolaffi, Antonio Pio Saracino a Bryant Park…

Quando il faraone non c’è… i tombaroli ballano! Reportage dall’Egitto per Italia Oggi, che segnala il preoccupante aumento di saccheggi nelle aree archeologiche coinciso con la deposizione dei Mubarak. Artisti col moschetto in mostra a Bonn: le opere di Beckmann e commilitoni, ideate nelle trincee della Grande Guerra, su Libero. Le sculture di Antonio Pio […]

Quotidiani
Quotidiani

Quando il faraone non c’è… i tombaroli ballano! Reportage dall’Egitto per Italia Oggi, che segnala il preoccupante aumento di saccheggi nelle aree archeologiche coinciso con la deposizione dei Mubarak. Artisti col moschetto in mostra a Bonn: le opere di Beckmann e commilitoni, ideate nelle trincee della Grande Guerra, su Libero.

Le sculture di Antonio Pio Saracino a Bryant Park in taglio alto su L’Unità, una breve su Il Giornale per la prematura scomparsa del pittore Günther Fӧrg. Monete antiche in mostra all’Antiquarium Alda Levi di Milano su La Stampa; francobolli spopolano a Torino: su Quotidiano Nazionale l’asta milionaria prevista oggi e domani da Bolaffi. All’incanto anche un esemplare di Penny Black, il primo bollo della Storia.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.