Lo Strillone: niente loggia di Isozaki agli Uffizi su Il Giornale. E poi la nomina di Nistri a direttore generale per Pompei, una graphic novel per lo Strega, Bill Viola in mostra a Torino…

Gli Uffizi tengono banco, o meglio: lo tiene la sovrintendente dei musei fiorentini Cristina Acidini. È suo il virgolettato su Il Giornale che considera il progetto della nuova loggia disegnata da Arata Isozaki ben lontano dall’essere una priorità; prosegue intanto su Quotidiano Nazionale il braccio di ferro con i sindacati attorno al personale che deve […]

Quotidiani
Quotidiani

Gli Uffizi tengono banco, o meglio: lo tiene la sovrintendente dei musei fiorentini Cristina Acidini. È suo il virgolettato su Il Giornale che considera il progetto della nuova loggia disegnata da Arata Isozaki ben lontano dall’essere una priorità; prosegue intanto su Quotidiano Nazionale il braccio di ferro con i sindacati attorno al personale che deve garantire la fruibilità del Corridoio Vasariano.

Libero invita al Palaexpo: giovedì il convegno per immaginare il futuro di Roma a partire dalla valorizzazione della cultura; Il Fatto Quotidiano riporta la vittoria di Bray su Patroni Griffi: il ministro la spunta sulla nomina di Giovanni Nistri a direttore generale per Pompei.

Capitolo mostre: La Stampa anticipa Bill Viola da sabato alla GAM di Torino, L’Unità dedica una pagina alla Wunderkammer condivisa tra Poldi Pezzoli e Gallerie d’Italia. Corriere della Sera celebra i trent’anni delle edizioni d’artista di Pulcinoelefante, l’eclettica casa editrice amata da Alda Merini; su La Repubblica la prima graphic novel candidata al Premio Strega.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.