Lo Strillone: Italiani, leggete di più! Dalle colonne di Quotidiano Nazionale l’invito di Massimo Bray. E poi le celebrazioni per i cinquecento anni dal “Principe” di Machiavelli, le foto di Herb Ritts a Roma, Chardin raccontato ai bambini…

Report a tutta pagina, su L’Unità, per la Fiera della Piccola e Media editoria di Roma; dai suoi padiglioni Massimo Bray promette a Quotidiano Nazionale un nuovo progetto ministeriale per invitare gli Italiani a leggere di più. La Repubblica presenta il programma delle celebrazioni che a Firenze ricordano i cinquecento anni dalla stesura del Principe […]

Quotidiani
Quotidiani

Report a tutta pagina, su L’Unità, per la Fiera della Piccola e Media editoria di Roma; dai suoi padiglioni Massimo Bray promette a Quotidiano Nazionale un nuovo progetto ministeriale per invitare gli Italiani a leggere di più. La Repubblica presenta il programma delle celebrazioni che a Firenze ricordano i cinquecento anni dalla stesura del Principe di Machiavelli.

Le lezioni d’arte di Tomaso Montanari ai più piccoli affrontano su Il Fatto Quotidiano la pittura i Chardin; all’Auditorium Parco della Musica arrivano le foto di Herb Ritts: da Marilyn a Madonna una parata di dive e divi, in anteprima su La Stampa.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.