Art Speed Date con Raffaello. Nuova formula di visita guidata. Si comincia con la Sacra Famiglia dell’Ermitage, in mostra a Palazzo Madama di Torino. Video e foto del primo incontro

Dieci minuti appena. Basteranno per scoprire tutti i segreti di un prezioso dipinto come la Sacra Famiglia di Raffaello? La risposta è sì, se si considera la velocità della visita guidata come un incentivo alla concentrazione, per indurre il visitatore a un successivo approfondimento. È l’obiettivo dell’Art Speed Date, la nuova formula pensata dalla Fondazione Torino Musei, presieduta […]

Art Speed Date - La Sacra Famiglia di Raffaello a Palazzo Madama, Torino

Dieci minuti appena. Basteranno per scoprire tutti i segreti di un prezioso dipinto come la Sacra Famiglia di Raffaello? La risposta è sì, se si considera la velocità della visita guidata come un incentivo alla concentrazione, per indurre il visitatore a un successivo approfondimento. È l’obiettivo dell’Art Speed Date, la nuova formula pensata dalla Fondazione Torino Musei, presieduta da Patrizia Asproni che, in occasione della presentazione dell’iniziativa alla stampa, ha commentato: “a volte dietro una sola opera si nasconde un’intera mostra”.
Il quadro in questione, che si può ammirare a Palazzo Madama di Torino fino al 23 febbraio, è il frutto di un accordo di scambio tra il Museo Civico d’Arte Antica e il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, dove è attualmente esposto, fino al 9 febbraio, il Ritratto d’uomo diAntonello da Messina, appartenente alle raccolte del museo torinese.

La tela di Raffaello, dipinta intorno al 1506, dopo l’arrivo dell’artista a Firenze, è quella meno studiata della sua produzione: il Direttore di Palazzo Madama, Enrica Pagella, durante la visita guidata ne ha sottolineato le molte contraddizioni e deviazioni rispetto al consueto stile raffaellesco, a partire proprio dalla rappresentazione troppo realistica di San Giuseppe, in contrasto con il soave idealismo della Madonna. Curiosità che abbiamo registrato nel nostro breve video di questo primo incontro, che si ripeterà – nuovamente a cura del Direttore di Palazzo Madama e su prenotazione – alle ore 11.30 di sabato 18 gennaio, 8 febbraio, 22 febbraio, concludendosi con un aperitivo, al costo di 15 euro. A partire da febbraio l’Art Speed Date affronterà un’opera del museo al mese, mentre da fine gennaio la formula coinvolgerà anche l’arte moderna e contemporanea, spostandosi alla Gam.

– Claudia Giraud

www.palazzomadamatorino.it
[email protected]

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).