Art Digest: inglesi ancora a caccia del Caravaggio “della mafia”. Oro nero che non luccica. Se avete 800 milioni di dollari spicci, Detroit vi aspetta

Se ne è parlato ormai in tutte le salse, perché tornarci ancora? Perché in Inghilterra ne parlano come dell’”art crime” del secolo: e la BBC torna a indagare sulla sparizione Natività con i Santi Lorenzo e Francesco del Caravaggio dall’Oratorio di San Lorenzo a Palermo… (bbc.com) Non è tutto oro (nero) quel che luccica. Abu […]

Un Brueghel nella collezione del Detroit Institute of Arts

Se ne è parlato ormai in tutte le salse, perché tornarci ancora? Perché in Inghilterra ne parlano come dell’”art crime” del secolo: e la BBC torna a indagare sulla sparizione Natività con i Santi Lorenzo e Francesco del Caravaggio dall’Oratorio di San Lorenzo a Palermo… (bbc.com)

Non è tutto oro (nero) quel che luccica. Abu Dhabi porta avanti il suo lifting culturale da miliardi di sterline, ma i lavoratori migranti provenienti da Bangladesh e Pakistan guadagnano meno di 100 sterline al mese… (theguardian.com)

Cose che accadranno nel 2014: dal 18 gennaio prenderanno il via a Toledo le celebrazioni per il quarto centenario della morte di Domenicos Theotocopoulos, alias El Greco… (abc.es)

Certo, saranno in pochi a poter guardare alla cosa con interesse diretto. Ma intanto arriva la stima delle racconte d’arte del Detroit Institute of Arts, colpito dal default: fra i 454 e gli 867 milioni di dollari… (freep.com)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Angelov

    Si finisce sempre per diventare come i bersagli delle proprie critiche.
    Dopo aver criticato gli USA, come il sistema capitalistico che schiavizza il mondo, alcuni stati dell’area islamica, sono andati ben oltre: vedi anche i lavoratori nel Qatar per la costruzione degli stadi per i mondiali di calcio.
    E hanno anche capito che investendo in modo massiccio in cultura, specialmente nella televisione e nel cinema, si acquista l’arma di propaganda più potente al mondo, sia per esibire valori che non esistono, sia per nascondere situazioni troppo compromettenti.