Tutti i numeri della Biennale Arte di Venezia. +8% dei visitatori in totale, +56% dei giornalisti accreditati: ma soprattutto il 32% degli ingressi per giovani e studenti

Il dato più atteso, quello dei visitatori, ve l’abbiamo anticipato ieri, direttamente dalla conferenza di chiusura della 55ma Biennale Arte di Venezia. Era una proiezione, essendo ieri ancora giornata di apertura, ma è stata puntualissimamente rispettata: 475mila visitatori, un record che segna un incremento dell’8% dal precedente (440mila il dato totale del 2011). Ora tuttavia […]

La Biennale di Venezia

Il dato più atteso, quello dei visitatori, ve l’abbiamo anticipato ieri, direttamente dalla conferenza di chiusura della 55ma Biennale Arte di Venezia. Era una proiezione, essendo ieri ancora giornata di apertura, ma è stata puntualissimamente rispettata: 475mila visitatori, un record che segna un incremento dell’8% dal precedente (440mila il dato totale del 2011). Ora tuttavia arrivano i bilanci più strutturati, che contribuiscono a disegnare l’immagine di una biennale di grande successo. A cominciare dai picchi di affluenza, come i 28.386 visitatori dell’ultima settimana di ottobre, che hanno superato i 20.424 visitatori delle giornate della vernice. Giovani e studenti – fatto rimarcato anche da Baratta nella conferenza – sono stati il 31,75% dei visitatori totali, con gli studenti che hanno visitato la mostra in gruppo che rappresentano il 21% del pubblico totale.
Capitolo Biennale Sessions, il progetto è dedicato alle Università, Accademie di Belle Arti, istituzioni di ricerca e formazione: 39 le università convenzionate quest’anno (+26% rispetto al 2011), di cui 9 italiane e 30 straniere da 4 continenti e, in particolare, 6 tedesche, 6 britanniche, 5 statunitensi. 1.221 studenti universitari provenienti da tutto il mondo che hanno inserito la visita alla Biennale Arte 2013 all’interno del loro percorso formativo. Grandi numeri anche per il comparto Educational: 49.659 (2.483 gruppi) partecipanti alle attività educational e ai servizi di visite guidate, con un incremento del 17% rispetto al 2011. Fra questi 31.565 (+19% sul 2011) giovani e gli studenti, 18.094 (+ 14% sul 2011) adulti e pubblico organizzato.
Significativa anche l’attenzione dei media, con oltre 7mila giornalisti accreditati (+ 56% rispetto al 2011), di cui 4.655 di stampa internazionale e 2.455 di stampa italiana; la rassegna stampa conta 3.681 articoli sulla stampa scritta e sui principali siti web, rispetto ai 3.385 della passata edizione (incremento del 8,7%); 332  le testate televisive presenti, di cui 247 straniere e 85 italiane.

www.labiennale.org

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.