Torino Updates: giochino meccanico o opera d’arte? Lo spirito di Alberto Sordi alla Biennale di Venezia fa la sua comparsa anche ad Artissima: guardate questo video…

L’aspetto ludico, si sa, è uno dei pilastri della creatività contemporanea, almeno fin dalle avanguardie storiche, dal Surrealismo al Dadaismo. Ma ci sono casi nei quali – in opere d’arte – a molti pare di poter cogliere solo l’aspetto ludico, mentre sfugge quel che dovrebbe indurre magari a una riflessione, a un’evocazione, persino sfiorare l’alienazione. […]

L’aspetto ludico, si sa, è uno dei pilastri della creatività contemporanea, almeno fin dalle avanguardie storiche, dal Surrealismo al Dadaismo. Ma ci sono casi nei quali – in opere d’arte – a molti pare di poter cogliere solo l’aspetto ludico, mentre sfugge quel che dovrebbe indurre magari a una riflessione, a un’evocazione, persino sfiorare l’alienazione. A volte, insomma, pare di vedere il re veramente ignudo: o volendo – per i più portati alle citazioni cinematografiche – pare di vedere Alberto Sordi con Anna Longhi in giro per la Biennale di Venezia, nel mitico episodio del film Le vacanze intelligenti. Uno di questi casi l’abbiamo incontrato ad Artissima, allo stand della galleria Ani Molnàr di Budapest: dove l’artista Szilàrd Cseke allestisce questa “macchina” che crea un ciclo continuo per una palla, a base di aria compressa e nastri trasportatori. Guardatevi il breve video, poi fateci sapere…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • rossella boeri

    galleria di mario mazzoli ?

  • Albertone Roma

    Strano che quest’opera non sia stata acquisita da una fondazione bancaria. Vicino alla lampadina con le convulsioni sarebbe stata un vero spettacolo.