Torino Updates: chiusa Artissima, ecco le videointerviste ai galleristi. Com’è andata la fiera? Bene, soprattutto con i clienti stranieri…

Sfatato il mito di un’Italia sempre più ripiegata su sé stessa: ad Artissima comprano gli stranieri. Nonostante l’Iva, malgrado l’agenda impietosa che segue eventi come Frieze Art Fair e Fiac. I galleristi da noi interpellati sembrano confermare un trend inedito, che mette inoltre al centro la sfera relazionale, con la presenza di importanti curatori provenienti […]

Sfatato il mito di un’Italia sempre più ripiegata su sé stessa: ad Artissima comprano gli stranieri. Nonostante l’Iva, malgrado l’agenda impietosa che segue eventi come Frieze Art Fair e Fiac. I galleristi da noi interpellati sembrano confermare un trend inedito, che mette inoltre al centro la sfera relazionale, con la presenza di importanti curatori provenienti da tutto il mondo, tra cui Hans Ulrich Obrist. Che sia l’inizio di una nuova stagione mitteleuropea per l’evento guidato da Sarah Cosulich Canarutto? Lo abbiamo chiesto ai titolari di Kavi Gupta (Berlino/Chicago), Antoine Levi (dell’omonima galleria francese), Francesco Pandian di Arte e Ricambi, Spazio A, A Gentil Carioca (forse la più interessante galleria di Rio de Janeiro), Giacomo Guidi, Alfonso Artiaco, Galleria Bianconi. La parola direttamente a loro, con le classiche videointerviste…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.