Offprint, a Parigi tutte le novità in fatto di editoria e fotografia. Una fiera giovane che punta ai progetti di ricerca. Tantissime foto per sbirciare tra gli stand

È cominciata ieri sera Offprint Paris, la fiera consacrata alle pratiche emergenti dell’editoria fotografica e artistica. Quest’anno alla sua terza edizione, l’evento –  che ha luogo in contemporanea con Paris Photo – è occasione d’incontro per editori e librerie indipendenti provenenti perlopiù da Londra, Berlino e Amsterdam. Nel grande atrio dell’Académie des beaux-arts di Parigi, il salone mette in mostra l’importanza […]

Offprint Paris

È cominciata ieri sera Offprint Paris, la fiera consacrata alle pratiche emergenti dell’editoria fotografica e artistica. Quest’anno alla sua terza edizione, l’evento –  che ha luogo in contemporanea con Paris Photo – è occasione d’incontro per editori e librerie indipendenti provenenti perlopiù da Londra, Berlino e Amsterdam.
Nel grande atrio dell’Académie des beaux-arts di Parigi, il salone mette in mostra l’importanza del libro come luogo d’espressione artistica contemporanea e il profilo eterogeneo del settore dell’editoria creativa, riunendo un centinaio di espositori scelti fra piccole case editrici, librerie, scuole d’arte. Una selezione, quella dell’organizzatore Yannick Bouillis, dettata da criteri di qualità e originalità e non – come spesso accade in manifestazioni di questo genere – di mera viabilità commerciale. Tante le chicche, le curiosità, le novità: c’è persino la possibilità di comporre un libro a partire da una scelta di litografie realizzate in tempo reale dagli studenti dell’Accademia. Ecco una selezione di foto dell’apertura.

–  Teresa O’Connell