Le livide periferie di Botto & Bruno al Museo Pecci di Milano. Immagini di metropoli contemporanee, raccontate ai Martedì Critici

Una carriera improntata all’osservazione delle periferie italiane ed europee, cogliendo scene, dettagli, narrazioni silenziose che interpretano i mutamenti sociali, urbanistici e culturali delle città contemporanee. Botto & Bruno, torinesi, hanno costruito in questi anni un immaginario proprio, fatto di still scenografici, colori brillanti, seduzione visiva e riferimenti al quotidiano. Essendo oggi tra i più noti […]

Botto & Bruno

Una carriera improntata all’osservazione delle periferie italiane ed europee, cogliendo scene, dettagli, narrazioni silenziose che interpretano i mutamenti sociali, urbanistici e culturali delle città contemporanee. Botto & Bruno, torinesi, hanno costruito in questi anni un immaginario proprio, fatto di still scenografici, colori brillanti, seduzione visiva e riferimenti al quotidiano. Essendo oggi tra i più noti interpreti visivi degli spazi metropolitani: le diverse relazioni tra architetture e comunità nel loro lavoro acquistano una valenza prima di tutto estetica, quasi filmica.
Fotografie spesso composte da frammenti di immagini differenti, ricombinati per creare nuovi paesaggi verosimili e straniati, quindi montati in nitidissimi lightbox o avvolgenti installazioni. È il topos della marginalità, tipico della suburbia, in cui si disegnano cieli grigi, silhouette solitarie di giovani abbigliati nel classico urban style, muri scalfiti da graffiti, palazzoni tutti uguali, scenari desolati… A raccontarlo, nel secondo appuntamento milanese del 2013 coi Martedì Critici, saranno proprio loro, Gianfranco Botto e Roberta Bruno, ospiti del Museo Pecci di Milano insieme ad Alberto Dambruoso e Stefano Pezzato.

– Helga Marsala

I Martedì Critici – Mauro Staccioli
18 novembre 2013, h. 19.30 – aperitivo + talk
Museo Pecci – Ripa di Porta Ticinese 113, Milano
Ingresso: libero
www.imartedicritici.com
www.centropecci.it

 

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.