Festival di Roma Updates: Marc’Aurelio d’Oro a sorpresa all’italiano Alberto Fasulo. Hollywood si deve accontentare dei premi a Scarlett Johansson e Matthew McConaughey

  Festival Internazionale del Film di Roma, ultimo atto. Per commenti e riflessioni, vi rimandiamo all’articolo approfondito che stiamo preparando e che leggerete domani; intanto vi diamo di seguito tutti i premiati dell’edizione 2013. La Giuria Internazionale del concorso, presieduta da James Gray e composta da Verónica Chen, Luca Guadagnino, Aleksei Guskov, Noémie Lvovsky, Amir […]

Alberto Fasulo con il Marc’Aurelio d'Oro

 

Festival Internazionale del Film di Roma, ultimo atto. Per commenti e riflessioni, vi rimandiamo all’articolo approfondito che stiamo preparando e che leggerete domani; intanto vi diamo di seguito tutti i premiati dell’edizione 2013. La Giuria Internazionale del concorso, presieduta da James Gray e composta da Verónica Chen, Luca Guadagnino, Aleksei Guskov, Noémie Lvovsky, Amir Naderi e Zhang Yuan ha assegnato la Menzione speciale a Cui Jian per Lanse gutou (Blue Sky Bones). Il Premio per la migliore sceneggiatura a Tayfun Pirselimoğlu per Ben o değilim (I Am Not Him). Il Premio per il migliore contributo tecnico a Koichi Takahashi per Sebunsu kodo (Seventh Code) e sempre allo stesso film anche il Premio per la migliore regia a Kioshi Kurosawa. Il Premio a un giovane attore o attrice emergente a tutto il cast di Gass (Acrid). Premio per la migliore interpretazione femminile alla voce di Scarlett Johansson per Her. Premio per la migliore interpretazione maschile a Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club, Premio Speciale della Giuria a Quod Erat Demonstrandum di Andrei Gruzsniczk.
Infine il Marc’Aurelio d’Oro, o come sarebbe più giusto chiamarlo visti e confrontati i risultati degli ultimi 2 anni, la Cabala d’oro 2013 per il miglior film a Tir di Alberto Fasulo, che nessuno, ma proprio nessuno si era accorto quanto fosse superiore ad Her di Spike Jonze. Rai Cinema invece l’ha ricordato a tutti. La Giuria Internazionale del concorso Cinemaxxi presieduta da Larry Clark e composta da Ashim Ahluwalia, Yuri Ancarani, Laila Pakalnina e Michael Wahrmann, ha deciso che il miglior film era Nepal Forever di Aliona Polunina e che il premio speciale della giuria andava a Birmingemskij ornament 2 (Birmingham Ornament 2) di Andrey Silvestrov e Yury Leiderman. Ancora Premio Taodue Camera d’Oro per la Migliore Opera Prima/Seconda ad Out of the Furnace di Scott Cooper e Premio BNL del Pubblico per il miglior film a Dallas Buyers Club di Jean-Marc Vallée. Panoramica dell’intero evento nell’aggiornamento finale.

– Federica Polidoro

CONDIVIDI
Federica Polidoro
Federica Polidoro si laurea in Studi Teorici Storici e Critici sul Cinema e gli Audiovisivi all'Università Roma Tre. Ha diretto per tre anni il Roma Tre Film Festival al Teatro Palladium, selezionando opere provenienti da quattro continenti, coinvolgendo Istituti di Cultura come quello Giapponese e soggiornando a New York per la ricerca di giovani talent sia nel circuito off, che nell'ambito dello studentato NYU Tisch, SVA e NYFA. Ha girato alcuni brevi film di finzione, premiati in festival e concorsi nazionali. Ha firmato la regia di spot, sigle e film di montaggio per festival, mostre, canali televisivi privati e circuiti indipendenti. Sta lavorando ad un videoprogetto editoriale per la casa editrice koreana Chobang. È giornalista pubblicista e negli anni ha collaborato con quotidiani nazionali, magazine e web media come Il Tempo, Inside Art e Il Faro. Ha seguito da corrispondente i principali eventi cinematografici dell'agenda internazionale tra cui Cannes, Venezia, Toronto, Taormina e Roma e i maggiori avvenimenti relativi all'arte contemporanea della Capitale. Attualmente insegna Tecniche di Montaggio all'Accademia di Belle Arti.