Arte Laguna chiude un accordo con Telecom Italia. Un piccolo budget per artisti ed architetti, chiamati a ripensare il Future Centre di San Salvador, a Rialto. Ancora un paio di mesi per partecipare

Una settimana ancora per iscriversi all’edizione numero otto del Premio Arte Laguna, provando ad accaparrarsi uno dei molti riconoscimenti in programma: le quattro personali in altrettante gallerie internazionali di Russia (ART re.FLEX), Francia (Galerie Charlot), Portogallo (Carlos Carvalho) e India (Exhibit320); i cinque gettoni in denaro da settemila euro per i vincitori assoluti, uno per […]

Telecom Italia Future Centre

Una settimana ancora per iscriversi all’edizione numero otto del Premio Arte Laguna, provando ad accaparrarsi uno dei molti riconoscimenti in programma: le quattro personali in altrettante gallerie internazionali di Russia (ART re.FLEX), Francia (Galerie Charlot), Portogallo (Carlos Carvalho) e India (Exhibit320); i cinque gettoni in denaro da settemila euro per i vincitori assoluti, uno per ognuna delle cinque categoria in concorso; la grande collettiva all’Arsenale di Venezia, dedicata ai 110 finalisti; la proiezione di alcuni video d’artista a Pechino, durante l’estate 2014, grazie alla collaborazione con Art Nova 100; e infine l’esposizione al Lido di Venezia di un’opera della  sezione “scultura e installazione” per l’evento Open 2014.
Ma non è tutto. Da quest’anno Arte Laguna allarga ulteriormente la propria offerta, grazie ad un accordo chiuso con Telecom Italia: arriva infatti l’Innovative Interactive Tour on Telecom Italia’s Future Centre, destinato ad artisti, designer e architetti senza limiti di età e senza distinzioni di nazionalità. Un premio speciale, di taglio progettuale, che invita a misurarsi con la valorizzazione del Future Centre di Telecom Italia, a scopi turistico-culturali. Lo spazio è l’ex convento di San Salvador a Venezia, a due passi da Rialto, luogo raccolto in cui convivono la bellezza di una struttura rinascimentale con la mission tutta tecnologica e contemporanea del colosso italiano delle telecomunicazioni.

Premio Arte Laguna, Arsenale, Venezia
Premio Arte Laguna, Arsenale, Venezia

Per partecipare occorre ideare una proposta originale di restyling di questo gioiello architettonico, dal punto di vista estetico, funzionale, tecnologico e dei servizi. In palio c’è la possibilità di vedere realizzato il proprio progetto, nel marzo 2014, grazie a una dotazione economica di cinquemila euro. Un premio produzione, dunque, che offre tutta la visibilità di un incarico prestigioso, volto a favorire e migliorare la fruizione di uno spazio pubblico polivalente, in cui ha sede un centro di ricerca internazionale e in cui spesso sono ospitati meeting, eventi di divulgazione scientifica, mostre, convegni.  Mappe, documenti, sezioni e planimetrie sono disponibili sul sito di Arte Laguna. E la dead line è fissata al 15 gennaio 2014.

– Helga Marsala

www.premioartelaguna.it

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.