Art Digest: a pranzo con Jake e Dinos (e Rothko). Il mio libro? È un murales. Il basco del catalano: vestivamo alla Picasso

“Noi non abbiamo mai sviluppato il nostro lavoro? Ma è la stessa critica che si potrebbe fare a Mark Rothko”. Il critico del Financial Times va a pranzo con Jake e Dinos Chapman: e ne esce un’intervista da non perdere… (ft.com) “I graffitisti hanno tutto il diritto di essere chiamati scrittori“. Parola di Arturo Pérez-Reverte, […]

Picasso arbiter elegantiarum

Noi non abbiamo mai sviluppato il nostro lavoro? Ma è la stessa critica che si potrebbe fare a Mark Rothko”. Il critico del Financial Times va a pranzo con Jake e Dinos Chapman: e ne esce un’intervista da non perdere… (ft.com)

I graffitisti hanno tutto il diritto di essere chiamati scrittori“. Parola di Arturo Pérez-Reverte, giornalista e romanziere spagnolo, che alla Street Art ha dedicato il suo ultimo romanzo… (abc.es)

È il primo centro dedicato all’arte contemporanea dell’Africa sub-sahariana, ad eccezione del Sud Africa. Nel Benin, nella città costiera di Ouidah, ha appena inaugurato lo Zinsou Foundation Museum, promosso dall’uomo d’affari franco-belga Lionel Zinsou… (lemonde.fr)

Gli intrecci tra arte a moda non finiscono di stupire. Ora dagli archivi dell’ICA di Londra escono documenti che testimoniano il boom dell’utilizzo del basco, dovuto ad alcune mostre dedicate a Pablo Picasso… (independent.co.uk)

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.