A Vienna, in un angolo del design di lusso, sventola il tricolore, anche se una vera e propria bandiera non compare. Succede su una lampada griffata Ingo Maurer

Viva l’Italia, è una lampada da soffitto del designer tedesco Ingo Maurer, uno straordinario innovatore nel campo dell’illuminazione. L’abbiamo vista esposta nella vetrina di Klimo Leuchten dello Stilwerk Shop di Vienna mercoledì 27 novembre (save the date!). Piena atmosfera da mercato natalizio nello store Stilwerk, studiatissimo centro commerciale per il design delle grandi marche, presente […]

Viva l’Italia, è una lampada da soffitto del designer tedesco Ingo Maurer, uno straordinario innovatore nel campo dell’illuminazione. L’abbiamo vista esposta nella vetrina di Klimo Leuchten dello Stilwerk Shop di Vienna mercoledì 27 novembre (save the date!). Piena atmosfera da mercato natalizio nello store Stilwerk, studiatissimo centro commerciale per il design delle grandi marche, presente anche a Berlino, Amburgo e Düsseldorf. Quello viennese è in un edificio-torre di Jean Nouvel, con soffitti luminosi di Pipilotti Rist, per la catena alberghiera Sofitel. Come prodotto, Viva l’Italia non è una novità, essendo in commercio dal 2011. Ciò che può sorprendere, è vederla posizionata in vetrina in primissimo piano, avendo come caratteristica moltissime immagini prestampate su fogli A5, pendenti dal cilindro luminoso posto al centro.
Che immagini? Tante figure di oggetti che fanno – anche scherzosamente – l’immagine dell’Italia nel mondo. Una caffettiera moka, una Vespa cavalcata da Gassman, l’immagine di Sordi che si riempie la bocca di “maccaroni” in uno dei suoi personaggi più comici, una Liz Taylor-Cleopatra, il Fernet Branca, Madonnine varie… Ma anche immagini di personaggi ottocenteschi come Manzoni, Mazzini, Garibaldi, Cavour, che l’Italia la fecero davvero. Ora, vedendo comparire nella vetrina di Klimo questo popo’ di santuario proprio in una data a dir poco clamorosa – seppure grottesca agli occhi del mondo – come non pensare ad un gesto di solidarietà verso un paese ridotto a pezzi, con l’augurio di un nuovo “risorgimento”? Grazie Klimo! Anche per aver posto sotto lo sguardo del pubblico viennese, tra gli altri fogli, quello in cui è scritto “Viva l’Italia è una cosa bellissima”.

– Franco Veremondi

www.stilwerk.de

CONDIVIDI
Franco Veremondi
Nato a Perugia, residente a Roma; da alcuni anni vive prevalentemente a Vienna. Ha studiato giurisprudenza, quindi filosofia con indirizzo estetico e ha poi conseguito un perfezionamento in Teoretica (filosofia del tempo) presso l’Università Roma Tre. È giornalista pubblicista dal 1994 occupandosi di arti visive, di architettura e di estetica dei nuovi media. Nell’ambito delle arti ha svolto periodicamente attività curatoriale e didattica. Collabora con quotidiani e riviste di area europea.