Tomografie d’Arte Contemporanea. Si presenta a Roma la collana editoriale di Exorma: un artista e un critico si incontrano in 120 pagine

La città è Roma, la sede Palazzo Poli (che ospita una parte dell’Istituto Nazionale per la Grafica), la data il 4 ottobre (dalle 17.30 alle 19.30). Appuntamento editorial-libresco per conoscere meglio la collana TAC – Tomografie d’Arte Contemporanea, edita da Exòrma e curata da Michela Becchis. L’impostazione dei volumi è semplice: un artista e un […]

La città è Roma, la sede Palazzo Poli (che ospita una parte dell’Istituto Nazionale per la Grafica), la data il 4 ottobre (dalle 17.30 alle 19.30). Appuntamento editorial-libresco per conoscere meglio la collana TAC – Tomografie d’Arte Contemporanea, edita da Exòrma e curata da Michela Becchis. L’impostazione dei volumi è semplice: un artista e un critico si incontrano e in circa 120 pagine l’uno si racconta all’altro, che ha la funzione di facilitatore, sparring partner, interprete e magari anche provocatore. Finora sono stati pubblicati cinque volumi, due dei quali dedicati a protagonisti dell’ultima Biennale di Venezia, rispettivamente al Padiglione di Italia (Francesco Arena) e Cile (Alfredo Jaar) e in dialogo con Elena Del Drago e Lorenzo Fusi. I tre restanti vedono confrontarsi Arianna Di Genova con Mandana Moghaddam, Francesco Franco con Baldo Diodato e, recentissima uscita, Oscar Cosulich con Vittorio Giardino, in uno “sconfinamento” in area illustrazione/fumetto.
La pregevole veste grafica e una sezione di opere riprodotte a colori nel mezzo arricchiscono queste particolari monografie. E poi c’è il contenuto aggiuntivo, che si consulta liberamente su Youtube: video in cui l’artista si confronta con un personaggio della cultura e della politica sul proprio lavoro. Imperdibile Francesco Arena in coppia con Fausto Bertinotti, oltre a Baldo Diodato vs Ascanio Cinquepalmi e Mandana Moghaddam vs Azra Nuhefendic.

– Marco Enrico Giacomelli

www.exormaedizioni.com
www.youtube.com/user/exormaedizioni

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014). In qualità di traduttore, ha curato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.