Sky Arte update: la Silicon Valley d’Italia? È in riva all’Arno. Terza edizione a Pisa per l’Internet Festival, in programma nella città che trainata dal CNR investe più di tutte nel settore ricerca e sviluppo. E alla voce arte digitale ecco Salvatore Iaconesi

Città da cartolina, meta di un turismo non necessariamente maturo e consapevole. Anzi: per lo più assediata da torme di pullman, in un profluvio di souvenir kitch e le solite foto di stranieri ciabattanti che giocano con la prospettiva di una torre da raddrizzare con un dito. È questa per molti l’immagine di Pisa, stretta […]

L'Internet Festival a Pisa

Città da cartolina, meta di un turismo non necessariamente maturo e consapevole. Anzi: per lo più assediata da torme di pullman, in un profluvio di souvenir kitch e le solite foto di stranieri ciabattanti che giocano con la prospettiva di una torre da raddrizzare con un dito. È questa per molti l’immagine di Pisa, stretta – forse condannata – ai propri monumenti e al proprio passato. Ma Pisa è anche, forse soprattutto, innovazione. Con la presenza del CNR e quella della Normale a dare slancio a un continui ricircolo di idee, in un territorio che in rapporto al PIL investe più del triplo in ricerca e sviluppo rispetto alla media nazionale; scoprendosi animato da milletrecento imprese tecnologiche. Ottocento delle quali attive nel comparto delle ICT. È su questo fertilissimo substrato che si è innestata in questi giorni la terza edizione dell’Internet Festival, lungo week-end che in venti diverse location della città ha messo in scena centocinquanta appuntamenti, incontri, workshop, mostre ad alto tasso tecnologico.
Internet è informazione e comunicazione: inevitabile un confronto sul futuro dell’editoria in digitale, tra carta ed e-book; a portare il proprio contributo nei giorni del festival il presidente del Gruppo L’Espresso Carlo De Benedetti ma anche Nate Silver, sondaggista del New York Times capace grazie alle nuove tecniche di analisi dei dati di “predire” con margini di errore prossimi allo zero la vittoria di Obama alle ultime elezioni. L’arte non è affatto esclusa dalla partita, anzi: diverse le finestre aperte sui metodi e i linguaggi con cui il contemporaneo usa la rete. Su tutti Art is Open Source, vera e propria retrospettiva dedicata agli ultimi progetti di performance in ambiente digitale creati da Oriana Persico e Salvatore Iaconesi: si parte dalla creazione di identità autonome e intelligenti su Second Life fino alla trasformazione di utenti Twitter in reali Tamagochi umani, da manipolare e gestire a piacimento…

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
www.arte.sky.it