London Updates: comprarsi un Marc Quinn con poche centinaia di euro. Tante immagini da Multiplied Art Fair, la fiera “boutique” di Christie’s a South Kensington

Nella frenetica Frieze Week londinese c’è anche la quarta edizione di Multiplied, la fiera di organizzata da Christie’s e dedicata alle edizioni limitate e mulitpli d’autore, dai metodi tradizionali di incisione alla fotografia, all’arte digitale e la stampa in 3D. Il ritmo è più calmo che sotto il tendone di Regent’s Park e, nonostante rimanga […]

Nella frenetica Frieze Week londinese c’è anche la quarta edizione di Multiplied, la fiera di organizzata da Christie’s e dedicata alle edizioni limitate e mulitpli d’autore, dai metodi tradizionali di incisione alla fotografia, all’arte digitale e la stampa in 3D. Il ritmo è più calmo che sotto il tendone di Regent’s Park e, nonostante rimanga un evento principalmente commerciale, invita alla riflessione grazie all’alta qualità degli espositori, al piacevole allestimento ed agli eventi e workshop organizzati per tutta la durata della fiera. Qui si possono trovare edizioni limitate, stampe e copie di artisti da William Kentridge (alla galleria David Kurt Projects) a Laure Provost (McLean’s Artist Malts), da Damien Hirst e Jeremy Deller (alla Paul Stolper Gallery) fino a Marc Quinn (galleria omonima) e Rachel Whiteread (Whitechapel Gallery). Per avere un’idea dei prezzi basti pensare che si potrebbe tornare a casa con un’opera di Theaster Gates o Marc Quinn con poche centinaia di euro. Le opere più costose, per esempio una stampa della famosa femminista Josephine King alla galleria Riflemaker superano di poco i diecimila euro.
Accanto alle gallerie affermate, giovani gallerie e collettivi presentano artisti emergenti e nuovi talenti, come Bearspace, spazio londinese che seleziona lavori che dialogano con la filosofia contemporanea, o LRRH, un progetto basato a Berlino e Colonia e specializzato in arte tessile. Tra le scoperte più interessanti: Emma Stibbon alla Rabley Contemporary e Jeffrey Blondes alla GBS Fine Art. Una mostra di approfondimento curata dagli studenti di Christie’s Education esplora il ruolo politico della stampa d’artista ed il suo uso come mezzo di collaborazione e sperimentazione attraverso le storie di tre collettivi storici: The Artist Proof Studio (Johannesburg), Robert Blackburn Printmaking Workshop (New York) e londonprintstudio (Londra).  Per due volte ogni giorno, la sala della mostra accoglie un workshop dove membri di The Artist Print Studio insegnano al pubblico semplici tecniche di incisione per creare la propria personale stampa d’artista, in edizione limitata.

– Gaia Penteriani

Fino al 21 ottobre 2013
85 Old Brompton Road, SW7 3LD – Londra
www.multipliedartfair.com

CONDIVIDI
Gaia Penteriani
Gaia Penteriani è nata a Roma nel 1984. Economista di formazione, la sua passione per l’arte l’ha portata ad interessarsi al mercato, in particolare a quello per l’arte contemporanea, e ad utilizzare le sue conoscenze di econometria e statistica per analizzare i trend e le determinanti dei risultati d’asta. Collabora con Artribune dal 2011 come corrispondente da Londra.