Lo Strillone: tremila persone al giorno in Laguna per Gioni, su Corriere della Sera primi dati sull’affluenza alla Biennale. E poi foto e libri per la Roma di Fellini, Pompei al British Museum diventa un film, Frida Kahlo in mostra a Parigi…

Mai come il 2013, almeno nel recente passato. Corriere della Sera snocciola i dati lanciati dal cda della Biennale di Venezia: presenze in crescita per la Mostra del Cinema (+20%) e per la Biennale Teatro (+50%); l’evento curato da Massimiliano Gioni richiama ad oggi tremila persone al giorno, arrivando a sfiorare complessivamente quota 400mila. Tanti […]

Quotidiani
Quotidiani

Mai come il 2013, almeno nel recente passato. Corriere della Sera snocciola i dati lanciati dal cda della Biennale di Venezia: presenze in crescita per la Mostra del Cinema (+20%) e per la Biennale Teatro (+50%); l’evento curato da Massimiliano Gioni richiama ad oggi tremila persone al giorno, arrivando a sfiorare complessivamente quota 400mila. Tanti numeri li farà anche, a Bologna, La ragazza con l’orecchino di perla: La Repubblica scalda l’atmosfera presagendo l’arrivo del capolavoro di Vermeer, con un ampio reportage (due pagine più richiamo in prima) dedicato al successo che il quadro sta ottenendo a New York. Senza dimenticare le beghe di casa nostra: approfondito il pezzo di Francesco Erbani sulla riforma del MiBAC.

Che fine ha fatto la magica Roma di Federico Fellini? A vent’anni esatti dalla morte del regista arrivano l’indagine fotografica di Fabio Massimo Fioravanti e un volume edito da Empirìa – con scritti d’epoca di Eco, Moravia, Calvino – presentati con dovizia di particolari su L’Unità. Intanto sull’agenda di Avvenire spunta il nome di Andrea Salvino, prossimo protagonista dei Martedì Critici.

News dall’estero: la mostra su Pompei ed Ercolano che incanta il British Museum diventa un docufilm nelle sale italiane a fine novembre, oggi su Quotidiano Nazionale; arriva ad Hong Kong via Libero l’enoarte di Elisabetta Rogai, che dipinge con il vino direttamente sulla tela. Retrospettiva per il fiammingo Jacques Jordaens al Petit Palais e su Italia Oggi; a Parigi anche La Stampa per la grande mostra su Frida Kahlo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.