Lo Strillone: a Roma la cultura rischia lo shutdown, secondo Il Fatto Quotidiano servono al più presto 80 milioni di euro. E poi un festival per scoprire i tesori di Palermo, il mondo di Italo Rota in un libro, Antonello da Messina conquista il MART…

La Capitale sognata da Veltroni è morta, schiacciata sotto una montagna di debiti. Apocalittico Il Fatto Quotidiano, che passa in rassegna il momento di difficoltà delle istituzioni culturali romane: per tenere in piedi MACRO, Casa del Cinema e dintorni servirebbero subito 80 milioni di euro. Ma non ci sono. La Città Eterna è anche nei […]

Quotidiani
Quotidiani

La Capitale sognata da Veltroni è morta, schiacciata sotto una montagna di debiti. Apocalittico Il Fatto Quotidiano, che passa in rassegna il momento di difficoltà delle istituzioni culturali romane: per tenere in piedi MACRO, Casa del Cinema e dintorni servirebbero subito 80 milioni di euro. Ma non ci sono. La Città Eterna è anche nei pensieri di Avvenire: dotti paralleli sul tema dalle decadenza tra il Sacro GRA di Rosi e la mostra che ha portato i big del contemporaneo tra le rovine dei Fori.

Appuntamenti vari ed eventuali: nuovo giro alla Biennale dell’Antiquariato di Firenze per La Repubblica; vola in Sicilia La Stampa, che annuncia gli eventi de Le vie dei tesori. Un piccolo grande festival culturale per svelare le meraviglie nascoste della città.

Il mondo secondo Italo Rota nel suo Cosmologia portatile, taccuino di appunti e riflessioni edito da Quodlibet e recensito su Corriere della Sera. Capitolo mostre: Libero a Rovereto per Antonello da Messina, L’Unità scopre a Busseto il mito di Giuseppe Verdi; Quotidiano Nazionale incontra al PAC la poetica di Adrian Paci.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.