Da Micro a Micro-più, da Milano a Torino. L’editoria indipendente ha un nuovo festival: tre giorni ai Cantieri OGR per incontrare anche publisher francesi, tedeschi, olandesi

Il tema è caldo: ne parliamo anche noi su Artribune Magazine in un articolato talk show, cui partecipa anche Giuliana Tammaro, tra i fondatori dell’evento insieme a Marco Nicotra, entrambi di Copy/copy. Il festival Micro presenta MICRO – più, un nuovo appuntamento dedicato all’editoria indipendente che si terrà a Torino dall’11 al 13 ottobre ai […]

Il tema è caldo: ne parliamo anche noi su Artribune Magazine in un articolato talk show, cui partecipa anche Giuliana Tammaro, tra i fondatori dell’evento insieme a Marco Nicotra, entrambi di Copy/copy. Il festival Micro presenta MICRO – più, un nuovo appuntamento dedicato all’editoria indipendente che si terrà a Torino dall’11 al 13 ottobre ai Cantieri OGR. Costola della manifestazione milanese, l’occasione torinese si propone come un festival nel festival, andando a occupare uno spazio nella programmazione di Operae, dedicato al design, naturalmente autoprodotto nazionale ed internazionale.
Molti i publisher selezionati per un’offerta di qualità che guarda agli ambiti della grafica, dell’illustrazione e della fotografia, con pubblicazioni rilegate a mano, o realizzate in materiali insospettabili, o ancora di dimensioni variabili, dalle tascabili alle più grandi. Dall’Italia arrivano BOLO Paper, Cesura Publish, Aurora Zine, Inuit, La Pipette Noir, Laura Caputo, Rumore Nero, Magiò, Zabar e molti altri, mentre Edition Lidu viene direttamente dalla Repubblica Ceca, Enrico Frignani dall’Italia, ma anche dagli Stati Uniti, Limner Journal dall’Inghilterra, Mekanik Copulaire e Solo ma non troppo dalla Francia, Mixto Books dalla Spagna, Nurant è italo – tedesca, Sigrid Calon dall’Olanda, ZweiZehn dalla Germania e così via, in un panorama globale dell’editoria fuori dal mainstream…

– Santa Nastro

www.microfestival.it

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.