Startmilano diventa Startweek: dieci giorni frenetici per portare la città nel pieno della stagione artistica, fra gallerie e istituzioni pubbliche. Guidati dalla nuovissima app…

Non è questa la sede per elencarvi tutti i partecipanti, né tantomeno il fittissimo calendario di opening e presentazioni varie: altrimenti una news si trasformerebbe in qualcosa che vi chiede almeno mezzora di lettura. Già, perchè Startmilano – di questo stiamo parlando – quest’anno si trasforma in Startweek, apparecchiando un menù spalmato su ben dieci […]

L'Hangar Bicocca

Non è questa la sede per elencarvi tutti i partecipanti, né tantomeno il fittissimo calendario di opening e presentazioni varie: altrimenti una news si trasformerebbe in qualcosa che vi chiede almeno mezzora di lettura. Già, perchè Startmilano – di questo stiamo parlando – quest’anno si trasforma in Startweek, apparecchiando un menù spalmato su ben dieci giorni, da giovedì 19 a sabato 28 settembre.
Per cui vi rimandiamo al link sottostante, mentre i più techno – ormai sono tantissimi – potranno avvalersi di That’s App, la mobile app di that’s contemporary per piattaforme iOS e Android dedicata all’evento. Per l’ottavo anno insomma le gallerie d’arte contemporanea del circuito start animeranno la città con inaugurazioni congiunte e orari prolungati, affiancate da numerose istituzioni pubbliche, tra cui Assab One, careof/Docva, Fondazione Marconi, Hangar Bicocca, Istituto Svizzero.

www.startmilano.it/files/STARTWEEK-2013.pdf
Scarica la app della Startweek

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.