Residenza a Torino e mostra a Buenos Aires. Seconda edizione del Premio Lucio Fontana, con borse di studio per due artisti italo-argentini. Per tutor l’IGAV

Torino, l’eldorado dell’arte contemporanea? Lo pensa il Premio Lucio Fontana, visto che l’ha scelta come base della sua seconda edizione di borse di studio riservate ad artisti emergenti residenti in Argentina e di origini italiane. Ai vincitori del Premio, promosso dal Consolato Generale d’Italia in collaborazione con la Pirelli Neumaticos S.A.I.C., sarà, infatti, offerta la […]

Lucio Fontana

Torino, l’eldorado dell’arte contemporanea? Lo pensa il Premio Lucio Fontana, visto che l’ha scelta come base della sua seconda edizione di borse di studio riservate ad artisti emergenti residenti in Argentina e di origini italiane. Ai vincitori del Premio, promosso dal Consolato Generale d’Italia in collaborazione con la Pirelli Neumaticos S.A.I.C., sarà, infatti, offerta la possibilità di trascorrere un periodo di due mesi in Italia, al fine di sviluppare le proprie capacità creative a contatto con l’ambiente culturale ed artistico italiano. In particolare, appunto, con le realtà dell’arte contemporanea della città di Torino che vanta molti spazi pubblici e molte tra le più importanti gallerie dedicate alle nuove generazioni creative.
Il periodo di residenza va dal 20 ottobre al 15 dicembre ed è proprio quello più favorevole e foriero di opportunità perché a cavallo con novembre e con tutto ciò che ne concerne, in termini fieristici, tra conferme e new entry (Artissima, The Others, Paratissima, Art&Museum International Exhibition Exchange, Flashback, ecc.). Gli artisti potranno contare come tutor sull’appoggio dell’IGAV – Istituto Garuzzo per le Arti Visive, specializzato in residenze di artisti e che accompagnerà i due vincitori per tutto il periodo del soggiorno in Italia. Terminato il soggiorno, gli artisti potranno organizzare una presentazione del lavoro svolto in uno spazio espositivo della Città di Buenos Aires. Tra i benefits delle due borse di studio figurano un alloggio/ studio messi a disposizione dall’IGAV, con l’aggiunta di 2000 euro per ogni artista, per il periodo di soggiorno in Italia; un biglietto aereo A/R per la destinazione in Italia; la copertura assicurativa per spese sanitarie, infortuni, incidenti. Per l’invio del modulo di adesione scrivere alla segreteria del Premio, Massimo Scaringella – che ne é il coordinatore – ([email protected]). Scadenza 15 settembre 2013.

– Claudia Giraud

  • Stefan S

    La grandiosa Torino ha sempre da dire.