Nuove concezioni di corpo e movimento A Verona ritorna Palestra Espressiva, programma annuale curato da Barokthegreat: iscrizioni fino al 13 ottobre

“Barokthegreat”, spiegano la musicista Leila Gharib e la danzatrice-coreografa Sonia Brunelli, “si muove ponendo un particolare accento verso la radice mentale del movimento, la fisicità e funzione rituale della musica e l’architettura dello spazio come dispositivo abitativo”. Da quando è stato fondato, nel 2008, Barokthegreat ha realizzato The Origin (2008), Barok (2009), Wrestling – intuizioni sul […]

Barokthegreat, spiegano la musicista Leila Gharib e la danzatrice-coreografa Sonia Brunelli, “si muove ponendo un particolare accento verso la radice mentale del movimento, la fisicità e funzione rituale della musica e l’architettura dello spazio come dispositivo abitativo”. Da quando è stato fondato, nel 2008, Barokthegreat ha realizzato The Origin (2008), Barok (2009), Wrestling – intuizioni sul mondo in attesa che diventino una costruzione compiuta (2010), Russian Mountains (2011), Fidippide (2011), Indigenous – dramma sonoro (2012) e L’attacco del clone (2013). Dall’anno scorso il gruppo propone, nella città di Verona, un programma annuale di allenamento fisico e interpretativo dedicato al movimento espressivo chiamato Palestra Espressiva.
Con ‘Palestra’ pensiamo ad un luogo dove allenare il corpo a percepire forme di movimento”, precisano le due ideatrici del progetto. “Con ‘Espressiva’ cerchiamo nella nostra interpretazione un’identità del gesto. Con ‘Barokthegreat’ condividiamo una ricerca musicale e coreografica nelle arti performative contemporanee”. Coordinazione e combinatoria, progressioni ritmiche, espansioni del gesto, misura del tempo, orientamento percettivo, composizione di moti, corpo di ballo, esecuzioni soliste, logica e ripetizione, creazione di differenza e cambiamento, aderenza al suono, musica dal vivo saranno le “Fasi di allenamento da attraversare” nel percorso che, da ottobre 2013 a maggio 2014, sarà aperto a “giovani creativi, atleti, ballerini di ogni genere, performer che vogliono misurarsi con nuove concezioni di corpo e movimento, aumentare la propria capacità fisica e interpretativa, iniziare una ricerca espressiva”. Le iscrizioni sono aperte fino al 13 ottobre, i posti sono limitati.

– Michele Pascarella

barokthegreat.tumblr.com

CONDIVIDI
Michele Pascarella
Dal 1992 si occupa di teatro contemporaneo e tecniche di narrazione sotto la guida di noti maestri ravennati. Dal 2010 è studioso di arti performative, interessandosi in particolare delle rivoluzioni del Novecento e delle contaminazioni fra le diverse pratiche artistiche.