Lo Strillone: un tablet per simulare gli arredi perduti dei castelli della Normandia, su Italia Oggi arriva Histopad. E poi la caccia al tesoro di Martin Bormann, una nuova biografia per Londra, Enrico Baj alla Fondazione Pomodoro…

Aggirarsi per uno spoglio castello della Normandia armati di tablet, visualizzando in tempo reale il perduto arredamento originale: su Italia Oggi ecco Histopad, nuova app pensata per il turismo culturale.  Un codice crittografato segnato in forma di note su uno spartito musicale, una mappa da decifrare per raggiungere il famigerato tesoro nascosto da Martin Bormann […]

Quotidiani
Quotidiani

Aggirarsi per uno spoglio castello della Normandia armati di tablet, visualizzando in tempo reale il perduto arredamento originale: su Italia Oggi ecco Histopad, nuova app pensata per il turismo culturale.  Un codice crittografato segnato in forma di note su uno spartito musicale, una mappa da decifrare per raggiungere il famigerato tesoro nascosto da Martin Bormann alla fine della Seconda Guerra Mondiale: sembra la trama di un film, ma è tutto vero. Il Giornale in Baviera a caccia di misteri.

Ponti come gambe, vicoli come vene: tratta la sua città come se fosse un corpo Peter Ackroyd, autore della biografia di Londra edita da Neri Pozza e recensita oggi su La Stampa.

Capitolo mostre, con Milano a farla da padrona: La Repubblica invita a Palazzo Reale per Il volto del ‘900; stessa location, su Libero, per la recensione alla mostra su Jackson Pollock, mentre Quotidiano Nazionale anticipa l’opening della retrospettiva che la Fondazione Pomodoro dedica a Enrico Baj. Ultimi scampoli d’estate su Il Fatto Quotidiano per Mimmo Paladino a Ravello.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.