Lo Strillone: tutte le mostre del momento su La Stampa, passando da Antonello al MART fino a Luciano Fabro alla Gamec. E poi un secolo di Museo della Scala, le foto inedite di Luigi Pirandello sul web, le meraviglie di Niccolò dell’Arca…

Quando una scarpa vale quanto un’opera d’arte: non c’è distinzione tra il Palais de Tokyo e il Louvre secondo Olivier Saillard, curatore dell’esposizione parigina che celebra l’estro di Roger Vivier, intercettato da Corriere della Sera. Antonello da Messina al Mart, Oppenheim nel distaccamento milanese del Pecci e Fabro alla GAMEC: infornata di preview su La […]

Quotidiani
Quotidiani

Quando una scarpa vale quanto un’opera d’arte: non c’è distinzione tra il Palais de Tokyo e il Louvre secondo Olivier Saillard, curatore dell’esposizione parigina che celebra l’estro di Roger Vivier, intercettato da Corriere della Sera. Antonello da Messina al Mart, Oppenheim nel distaccamento milanese del Pecci e Fabro alla GAMEC: infornata di preview su La Stampa.

Un inedito Pirandello finisce sulla rete: Il Giornale racconta il progetto di digitalizzazione delle foto di famiglia dello scrittore. Quotidiano Nazionale a Milano per una visita alla Scala, nei giorni in cui si celebra – con mostra ad hoc – il centenario del Museo Teatrale. Per le lezioni d’arte ai bambini de Il Fatto Quotidiano tocca, questa volta, alle sculture di Niccolò dell’Arca.
– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.