Lo Strillone: Palazzo Pitti affittato per un party su Il Fatto Quotidiano. E poi i migliori italiani secondo Camillo Langone, Templeton a Milano, la portata rivoluzionaria di Charles Correa…

A.A.A… affittasi Firenze! Indignato Il Fatto Quotidiano, dopo il caso del party Ferrari sul Ponte Vecchio, per i seicento invitati di Azimut a festeggiare in quel di Palazzo Pitti. Settimana della moda? Quotidiano Nazionale invita a Palazzo Morando per la mostra dedicata allo stile di Valentina Cortese; Vittorio Gregotti evoca, su Corriere della Sera, la […]

Quotidiani
Quotidiani

A.A.A… affittasi Firenze! Indignato Il Fatto Quotidiano, dopo il caso del party Ferrari sul Ponte Vecchio, per i seicento invitati di Azimut a festeggiare in quel di Palazzo Pitti. Settimana della moda? Quotidiano Nazionale invita a Palazzo Morando per la mostra dedicata allo stile di Valentina Cortese; Vittorio Gregotti evoca, su Corriere della Sera, la figura innovativa di Charles Correa.

La Transavanguardia? Meglio Tatafiore: così Camillo Langone nel suo Eccellenti pittori, edito da Marsilio e recensito su Il Giornale da Luca Beatrice. Ultimi giorni per Munch a Venezia, il memo è su Libero; apre a Besançon e su Italia Oggi la casa museo di Victor Hugo. Scultura sacra a Padova, tra Donatello e coevi: ne parla Avvenire.

Tutti pazzi per la maxi-mostra sul Rinascimento alla pratese: paginone su La Repubblica ma servizi pure su Panorama e Il Venerdì. Ed Templeton a Milano, da Zodo, tra i consigli de L’Espresso; mentre Sette raggiunge Lugano per Giacometti.

 – Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala   

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.