L’architettura secondo i trentenni. Al via la terza edizione della Triennale di Lisbona: ecco tante immagini dall’opening portoghese

In un’assolata e caldissima Lisbona ha aperto i battenti la terza edizione della Triennale di Architettura. Per l’opening, dal 12 al 15 settembre, abbiamo avuto un assaggio di quello che succederà nei prossimi tre mesi di Triennale. Tre le mostre principali – Future Perfect, The real and other fictions, The Institute effect – e centinaia […]

In un’assolata e caldissima Lisbona ha aperto i battenti la terza edizione della Triennale di Architettura. Per l’opening, dal 12 al 15 settembre, abbiamo avuto un assaggio di quello che succederà nei prossimi tre mesi di Triennale. Tre le mostre principali – Future Perfect, The real and other fictions, The Institute effect – e centinaia di eventi collaterali presenti in città. A supervisionare il tutto Beatrice Galilee, giovane curatrice inglese che ha chiamato a raccolta architetti, designer, scrittori, critici, attori, performer, curatori, artisti, tutti rigorosamente trentenni.
Per dimostrare che l’architettura è principalmente il modo in cui viene vissuta. Un approccio concettuale, senza nomi noti. Un format espositivo sperimentale con temi alternativi, poca architettura e tanti nomi internazionali. Questi gli ingredienti base della Triennale di Architettura di Lisbona che con un programma fittissimo di opening, talk, eventi, feste, cerimonie di premiazioni, workshop si protrarrà fino al 15 dicembre. Qui trovate la prima ampia fotogallery…

– Zaira Magliozzi

CONDIVIDI
Zaira Magliozzi
Architetto, architecture editor e critico. Dalla sua nascita, fino a Marzo 2015, è stata responsabile della sezione Architettura di Artribune. Managing editor del magazine di design e architettura Livingroome. Corrispondente italiana per la rivista europea di architettura A10. Dal 2006 cura la rubrica “Corrispondenze” nella rivista presS/Tletter. Pr e project manager di progetti dedicati alla comunicazione del design e dell’architettura per l’agenzia di comunicazione SignDesign. Ha scritto per The Architectural Review, L’Arca, Il Giornale dell’Architettura, Il Gambero Rosso, Compasses, Ulisse e Quaderno di Comunicazione. Membro del Consiglio direttivo di IN/ARCH Lazio. Dal 2009 fa parte del laboratorio presS/Tfactory, legato all’AIAC - Associazione Italiana di Architettura e Critica - per l’organizzazione di eventi, workshop, concorsi, corsi, mostre e altre iniziative culturali legate al mondo dell’architettura.