Istanbul Updates: com’è andata la nuova art fair sul Bosforo? La risposta nelle videointerviste ad alcuni dei galleristi italiani che vi hanno preso parte

Chiude oggi – 18 settembre – la prima edizione della ArtInternational Istanbul. Massimo De Luca dell’omonima galleria veneziana, Norberto Ruggeri della galleria S.A.L.E.S. di Roma e Francesca Guerrizio della Otto Zoo di Milano, ci hanno raccontato – nell’ordine, nel video – com’è andata. Tra pareri entusiasti e commenti della serie “poteva andare meglio”, aggiungiamo che […]

Chiude oggi – 18 settembre – la prima edizione della ArtInternational Istanbul. Massimo De Luca dell’omonima galleria veneziana, Norberto Ruggeri della galleria S.A.L.E.S. di Roma e Francesca Guerrizio della Otto Zoo di Milano, ci hanno raccontato – nell’ordine, nel video – com’è andata. Tra pareri entusiasti e commenti della serie “poteva andare meglio”, aggiungiamo che ad un’alta qualità delle gallerie partecipanti non è corrisposto un uguale flusso di  visitatori, senza dubbio inferiore rispetto a quello che l’anno scorso si è registrato alla Contemporary Istanbul. Ecco le videointerviste…

– Marta Pettinau

CONDIVIDI
Marta Pettinau
Marta Pettinau nasce ad Alghero nel 1984, dove al momento vive e lavora. Ma con la valigia in mano. Laureata a Sassari in Scienze dei Beni Culturali, ha conseguito nel 2011 la laurea specialistica in Progettazione e Produzione delle Arti Visive presso lo IUAV di Venezia, con una tesi dal titolo “La Biennale Internazionale di Istanbul. Storia, luoghi, esiti di una biennale post-periferica”. Co-curatrice del progetto RI-CREAZIONE per 1:1projects, a Roma, nel 2009; nello stesso ha curato la collettiva Verso Itaca presso Metricubi, a Venezia. Ha collaborato con l’ufficio stampa del Festival dell’Arte Contemporanea di Faenza. Ora è curatrice indipendente e giornalista freelance.