I Transformers della storia della musica. Da Elvis “The Pelvis” ai Daft Punk: 78 foto dagli archivi di Getty Images in mostra ai Cantieri Ogr di Torino, ecco le immagini di mostra e party inaugurale

Con un party inaugurale immerso in brume fumose dai toni rosso-blu e scandito dal triplo dj-set elettro-pop-punk, tutto al femminile, di Giulia Salvi, Giusi Brunetti e Topa Jay, si è aperta ai Cantieri Ogr di Torino la mostra fotografica Transformers. Un titolo che fa tornare in mente il secondo album da solista di Lou Reed […]

Lo spazio delle OGR allestito (credit Valerio Pennicino - Getty Images)

Con un party inaugurale immerso in brume fumose dai toni rosso-blu e scandito dal triplo dj-set elettro-pop-punk, tutto al femminile, di Giulia Salvi, Giusi Brunetti e Topa Jay, si è aperta ai Cantieri Ogr di Torino la mostra fotografica Transformers. Un titolo che fa tornare in mente il secondo album da solista di Lou Reed del 1972 (Transformer), con la celeberrima Vicious (che infatti echeggiava in sala), a fare da colonna sonora a questa carrellata di ritratti di musicisti che hanno cambiato la storia della musica dagli anni Cinquanta fino ai giorni nostri: da Elvis Presley ai Daft Punk.
Sono settantotto le immagini tratte dagli archivi di Getty Images, partner della mostra, che illustrano le performance di ventisei artisti montate su pannelli in cartongesso che appesantiscono un po’ l’allestimento, oscurando in parte la bellezza decadente delle ex officine. Indovinate, invece, le ambientazioni da “concerto rock”, con le travi utilizzate normalmente per sostenere le luci a cingere un ipotetico palco, calcato da un magnetico Kurt Cobain. La mostra dura fino al 3 novembre ma, grazie alla nostra fotogallery, potete già cominciare a farvi un’idea…

– Claudia Giraud

www.ogr-crt.it