Göteborg Updates: Italiani in Svezia. Roberto Paci Dalò tra i protagonisti della Biennale scandinava. Sound art dentro al tunnel urbano. Videoblitz con intervista e performance

Roberto Paci Dalò, regista, musicista, artista multimediale, è uno dei due italiani – insieme a Marinella Senatore – invitati alla Biennale di Göteborg. A lui la curatrice, Katerina Gregos, ha chiesto di ideare un’installazione per un tunnel ciclopedonale che conduce verso la Röda Sten Konsthall. Alla base del progetto il coinvolgimento degli abitanti del quartiere, […]

Roberto Paci Dalò, regista, musicista, artista multimediale, è uno dei due italiani – insieme a Marinella Senatore – invitati alla Biennale di Göteborg. A lui la curatrice, Katerina Gregos, ha chiesto di ideare un’installazione per un tunnel ciclopedonale che conduce verso la Röda Sten Konsthall. Alla base del progetto il coinvolgimento degli abitanti del quartiere, per conoscere le storie e le esigenze legate al luogo, da tutti considerato troppo buio, troppo pericoloso.

Paci Dalò ha deciso così di trasformarlo radicalmente, colorandone le pareti di rosso, illuminandolo e inserendovi un’installazione sonora, realizzata grazia ai suoni raccolti sul territorio. Un intervento che diventerà permanente, concepito come un dono rivolto al quartiere.

L’artista, durante la preview, si è cimentato in una performance al clarinetto, concentratissimo, incurante della folla che passeggiava a piedi e in bicicletta. Ve ne mostriamo un piccolo stralcio, rubato in presa diretta, insieme a un video in cui lo stesso autore racconta la genesi del progetto.

– Marta Cereda

CONDIVIDI
Marta Cereda
Marta Cereda (Busto Arsizio, 1986) è critica d’arte e curatrice. Dopo aver approfondito la gestione reticolare internazionale di musei regionali tra Stati Uniti e Francia, ha collaborato con musei, case d’asta e associazioni culturali milanesi. Dal 2011 scrive per Artribune.