Focus Verona, due pagine sul nuovo Artribune Magazine. Da Giorgio Fasol a Luca Massimo Barbero, passando per Andrea Bruciati con ArtVerona. Tutto il fermento di una perla del Nord Est

C’è anche Verona tra i protagonisti del prossimo Artribune Magazine: è il primo numero della nuova stagione autunnale, in queste ore affidato alle abili mani dei nostri grafici, pronto per raggiungere la grande rete di point distribuita per tutto lo Stivale. Verona, dunque. Osservata dalla prospettiva dell’arte contemporanea, con due pagine ricche di approfondimenti e […]

Giorgio Fasol, collezionista

C’è anche Verona tra i protagonisti del prossimo Artribune Magazine: è il primo numero della nuova stagione autunnale, in queste ore affidato alle abili mani dei nostri grafici, pronto per raggiungere la grande rete di point distribuita per tutto lo Stivale. Verona, dunque. Osservata dalla prospettiva dell’arte contemporanea, con due pagine ricche di approfondimenti e attualità: l’articolo principale, una lunga intervista firmata da Antonelo Tolve, è dedicato a Giorgio Fasol, nome di spicco del collezionismo italiano, una vita fatta di passione e studio per l’arte, uno di quei collezionisti attenti, critici, attivissimi anche sul fronte delle produzioni e delle collaborazioni istituzionali, ma che procedono, innanzitutto, sul filo dell’emozione. Dall’immortale poesia di Giorgio Morandi, alle immateriali mise en scene di Tino Sehgal, Fasol, veronese doc, ha seguito tutta la vita la forza seduttiva di opere diversissime tra loro ma sempre capaci di toccare speciali corde emotive ed intellettuali. Collezionista per amore e per vocazione.

Luca Massimo Barbero
Luca Massimo Barbero

E poi due box. Uno, immancabile, su ArtVerona, l’evento che apre il calendario fieristico stagionale (10-14 ottobre), l’altro su un nuovo progetto sinergico, che vede accanto il Comune di Verona e la Fondazione Cariverona. Per il primo abbiamo intervistato Andrea Bruciati, consulente artistico della fiera insieme a Massimo Simonetti, mentre per la nascente realtà museale cittadina, che vedrà l’inizio delle attività nella primavera del 2014, c’è Luca Massimo Barbero che racconta, di suo pugno, questa nuova esperienza: “Grazie a questo rapporto tra le istituzioni, ed essendo stato chiamato a dirigere artisticamente la Fondazione Domus, e questo startup, Palazzo della Ragione ospiterà quindi – in un percorso inedito e in un allestimento nuovo – le opere della collezione comunale insieme a quelle della Fondazione Domus per l’arte moderna e contemporanea e della Fondazione CariVerona”. Giusto un piccolo frammento, per farvi venire l’appetito. Per il resto, non c’è che da aspettare qualche giorno ancora.

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.