Sky Arte update: Lucca torna indietro nel tempo con la nuova performance di Peter Greenaway, che in piazza San Francesco porta il suo teatro multimediale. Evocando la rovina di terribili torri di Babele

Nel periodo di massimo splendore della città erano centotrenta. Concentrate in uno spazio grande come un fazzoletto, che al confronto lo sky-line di Manhattan ti sembra oggi arioso e spazioso come il deserto dell’Arizona. Come a Bologna, San Gimignano e in decine di altri borghi italiani anche a Lucca, nel Medioevo, le torri erano segno […]

Lucca, Peter Greenaway nel backstage di "The Towers"

Nel periodo di massimo splendore della città erano centotrenta. Concentrate in uno spazio grande come un fazzoletto, che al confronto lo sky-line di Manhattan ti sembra oggi arioso e spazioso come il deserto dell’Arizona. Come a Bologna, San Gimignano e in decine di altri borghi italiani anche a Lucca, nel Medioevo, le torri erano segno di potere e ricchezza, feticcio verso cui tendere per dimostrare uno stato sociale di predominio. Una gara a chi sale più in alto, chi dimostra di essere più ricco; una competizione cieca: che nasconde grettezza, invidie, terribili e drammatiche rese dei conti. A quella straordinaria epopea guarda Peter Greenaway, che rinnova il suo feeling con l’Italia immaginando sula restaurata facciata della Chiesa di San Francesco la sua The Towers / Lucca Hybris. Un’installazione multimediale che inscena il delirio di onnipotenza di una società gelosa delle proprie prerogative, resa folle dall’ebbrezza del denaro: straordinaria e magniloquente danza macabra che trasporta alla fine del Duecento il terribile monito significato dal crollo Babele. Storia e leggenda si abbracciano strettamente: ecco Leone Morgantini, che costruì una torre pericolante nella speranza crollasse sulla moglie, definitiva punizione all’arrivismo esacerbato della donna; ed ecco la contessa Verrachi, murata viva per placare la passione di un amore incestuoso. Ecco infine Bernardino Bernardi, che convertì il denaro racimolato per un pellegrinaggio in Terra Santa nella realizzazione di una nuova impresa: perché Cristo è assiso in cielo, non a Gerusalemme, e il modo migliore per avvicinarlo è salire in altezza…

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…

www.arte.sky.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.