Lo Strillone: conversazioni di estetica tra Arthur Danto e Vincenzo Trione su Corriere della Sera. E poi il modello Puglia, isola di arte e musica; gli italiani vogliono Venezia Capitale Europea della Cultura, torna il mito della Mille Miglia…

Non gode di ottima salute Arthur Danto, ormai prossimo ai novant’anni. Dalle carte di Vincenzo Trione ecco, su Corriere della Sera, il report di una chiacchierata fatta a New York un anno fa: spunti illuminanti sull’estetica della contemporaneità. È ora di fare il punto sulle città italiane candidate a Capitale Europea della Cultura per il […]

Quotidiani
Quotidiani

Non gode di ottima salute Arthur Danto, ormai prossimo ai novant’anni. Dalle carte di Vincenzo Trione ecco, su Corriere della Sera, il report di una chiacchierata fatta a New York un anno fa: spunti illuminanti sull’estetica della contemporaneità.

È ora di fare il punto sulle città italiane candidate a Capitale Europea della Cultura per il 2019: elenco e ambizioni varie su Libero. In pole position Venezia, almeno stando all’esito del sondaggio SWG pubblicato stamane da Avvenire: gli italiani preferiscono la Laguna. Dove transita il manifesto, per recensire l’Imago Mundi in mostra alla Querini Stampalia.

Festival musicali e non solo, residenze, progetti speciali, sostegno agli artisti. Il modello Puglia raccontato dal reportage de L’Unità. Scorrazzate amarcord per La Stampa: tradizione e cultura, guardando agli Etruschi, sullo sfondo della leggendaria Mille Miglia.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.