Pubblico Ministero, Massimo Minini. Avvocato difensore, Marco Vallora. A Novate Milanese va in scena il Processo a Testori: capo d’imputazione? Figurativismo colposo

“Ma Giovanni Testori dopo vent’anni dalla scomparsa mi interessa, a tal punto che ho proposto un processo a suo carico”. Non solo celebrazioni: nel ventennale della morte di Giovanni Testori, c’è anche chi sceglie di contrastare le posizioni del critico. E l’associazione Testori raccolglie la sfida lanciata da Massimo Minini sulle pagine del Corriere della […]

Giovanni Testori: questa sera a Milano l'assegnazione del premio letterario istituito a suo nome

Ma Giovanni Testori dopo vent’anni dalla scomparsa mi interessa, a tal punto che ho proposto un processo a suo carico”. Non solo celebrazioni: nel ventennale della morte di Giovanni Testori, c’è anche chi sceglie di contrastare le posizioni del critico. E l’associazione Testori raccolglie la sfida lanciata da Massimo Minini sulle pagine del Corriere della Sera, organizzando nella villa di Novate Milanese il Processo a Testori: protagonisti lo stesso Minini, Marco Vallora, Giovanni Frangi, Massimo Kauffman, Alessandro Verdi, Velasco Vitali, divisi tra accusa e difesa.
Un incontro – sabato 6 luglio alle 18 – in cui il gallerista bresciano, estimatore degli studi testoriani sull’arte antica, contrasterà la strenua difesa del figurativo e della pittura nel contemporaneo promossa da Testori, critico militante, sulle pagine di quello stesso quotidiano. A difendere l’accusato, Marco Vallora, curatore nel 2012 al MAR di Ravenna di una collettiva sulla pittura europea testoriana, mentre gli altri saranno chiamati in causa a sostegno dell’una o dell’altra posizione, come testimoni o consulenti di parte in questo processo in contumacia.

– Marta Cereda

www.associazionetestori.it
www.casatestori.it