Lo Strillone: Renato Barilli contro la confusione tra critici e curatori su L’Unità. E poi proteste in Egitto contro il nuovo Ministro delle Antichità, la collezione Mahon a San Pietroburgo, Maccari in mostra a Viareggio…

Critici in via di estinzione su L’Unità: Renato Barilli rivendica la separazione delle carriere, lamentando come a gestire le mostre siano ormai solo i curatori, manager chiamati a determinare anche chiavi di lettura e percorsi intellettuali oltre che espositivi. Polemiche, ben più roventi, in Egitto: La Stampa riporta le proteste degli archeologi locali, pronti allo […]

Quotidiani
Quotidiani

Critici in via di estinzione su L’Unità: Renato Barilli rivendica la separazione delle carriere, lamentando come a gestire le mostre siano ormai solo i curatori, manager chiamati a determinare anche chiavi di lettura e percorsi intellettuali oltre che espositivi. Polemiche, ben più roventi, in Egitto: La Stampa riporta le proteste degli archeologi locali, pronti allo sciopero contro la nomina di Mohamed Ibrahim a Ministro delle Antichità.

Mostre in vacanza: Mino Maccari a Viareggio e su Libero; su quel ramo del Lago di Como, a Tremezzo, Quotidiano Nazionale consiglia i capolavori dell’arte del vetro esposti a Villa Carlotta.

Ermitage protagonista: la collezione Basilewsky parte da San Pietroburgo e arriva in mostra a Torino e su Corriere della Sera; in riva alla Neva finisce, fonte Avvenire, la mostra con i capolavori raccolti da Denis Mahon, da Guercino a Caravaggio. Taglio internazionale per il quotidiano della CEI, che accompagna i capolavori del Futurismo al Guggenheim di New York.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

 

 

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.