Lo Strillone: più Picasso che Andy Warhol nel background di Jeff Koons, che si racconta a La Repubblica. E poi Pinault rende alla Cina due bronzi trafugati nell’Ottocento, la Sardegna di Fois alla Milanesiana, cartoline in mostra al MART…

Figlio di Warhol a chi?!? Se proprio dovete trovarmi un parente, datemi del nipote di Picasso! Così Jeff Koons, intercettato in esclusiva su La Repubblica. Punta a potenziare il suo mercato in Estremo Oriente, e così si presenta da quelle parti con un cadeau: l’ultima di monsieur Pinault su Corriere della Sera, con il nostro […]

Quotidiani
Quotidiani

Figlio di Warhol a chi?!? Se proprio dovete trovarmi un parente, datemi del nipote di Picasso! Così Jeff Koons, intercettato in esclusiva su La Repubblica. Punta a potenziare il suo mercato in Estremo Oriente, e così si presenta da quelle parti con un cadeau: l’ultima di monsieur Pinault su Corriere della Sera, con il nostro che restituisce le due statue in bronzo trafugate dal Palazzo d’Estate di Pechino ai tempi della Guerra dell’Oppio.

Aria d’estate su Quotidiano Nazionale: al MART la mostra dedicata al concetto di souvenir, tra cartoline e diari di viaggio. Le lezioni di Tomaso Montanari su Il Fatto Quotidiano introducono ai più piccoli la pittura del Tiepolo.

Dopo le questioni sollevate dall’UNESCO continua a tenere banco la disastrosa questione di Pompei: una breve su Il Giornale per l’ultimo dato sconcertante, quello della miseria di tre sole domus aperte al pubblico su un totale di oltre settanta. Questa sera Marcello Fois racconta la Sardegna al pubblico della Milanesiana, il suo intervento in anteprima su L’Unità.

–  Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.