Lo Strillone: il gallo di katharina Fritsch che fa arrabbiare Londra su La Repubblica. E poi opening in vista per il MUSE di Renzo Piano a Trento, retrospettiva su Tamara de Lempicka a Parigi, Marzia Migliora sponsor di AMACI…

Hanno provato a farle cambiare idea, ma alla fine non c’è stato verso: Katharina Fritsch la statua a forma di gallo, in Trafalgar Square, ce l’ha messa per davvero. E La Repubblica riporta la salve di polemiche attorno a un’operazione che sembra celebrare il simbolo degli odiati vicini d’oltremanica. Il museo del futuro? Inaugura domani […]

Quotidiani
Quotidiani

Hanno provato a farle cambiare idea, ma alla fine non c’è stato verso: Katharina Fritsch la statua a forma di gallo, in Trafalgar Square, ce l’ha messa per davvero. E La Repubblica riporta la salve di polemiche attorno a un’operazione che sembra celebrare il simbolo degli odiati vicini d’oltremanica. Il museo del futuro? Inaugura domani a Trento: è quello di Sceinze Naturali disegnato da Renzo Piano, con ricca preview oggi su Il Giornale.

Capitolo mostre: L’Unità ricorda la collettiva di artiste al Mambo, puntando l’accento sulla compianta Maria Lai; Avvenire si rilassa a Viareggio con la pittura dai primi del Novecento agli Anni Trenta, esposta in quel del Centro Matteucci. Libero a Parigi per Tamara de Lempicka.

Arte ed omosessualità in mostra al British Museum e su Il Venerdì; il Premio Michetti tiene banco su Sette, mentre Panorama dedica ampio spazio a Rubens e i capolavori del Seicento italiano esposti in quel di Osimo. Su l’Espresso l’opera che Marzia Migliora ha creato come cartolina della prossima Giornata del Contemporaneo indetta da AMACI.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.