E per l’estate la galleria romana CO2 serve a tutti un Cocktail. Tre micro eventi di una sera, con opere uniche, annaffiati da drink. Si parte con Lauren Godfrey

Idea semplice, comunicativa e decisamente estiva. Partorita dalla galleria romana CO2, per provare a personalizzare in chiave easy, come stagione comanda, la programmazione di luglio e settembre (saltato obbligatoriamente agosto). Cocktail – già il nome dice tutto – è un progetto di micro personali per emergenti: formula ristretta, facile da allestire e da fruire, con […]

Lauren Godfrey, Sunglasses

Idea semplice, comunicativa e decisamente estiva. Partorita dalla galleria romana CO2, per provare a personalizzare in chiave easy, come stagione comanda, la programmazione di luglio e settembre (saltato obbligatoriamente agosto). Cocktail – già il nome dice tutto – è un progetto di micro personali per emergenti: formula ristretta, facile da allestire e da fruire, con tanto di contorno gustoso. Tre artisti si presentano, uno per volta, raccontandosi tramite un’opera unica e alcuni frammenti del loro quotidiano. Un mix tra arte e vita, per una narrazione intima, che passa attraverso la poetica del ricordo e dell’oggetto. A introdurre ogni serata c’è un mentore, un po’ guida e un po’ testimone, che in un intervento conciso, poco più di una frase, racchiude lo spirito della ricerca e dell’opera di ogni artista. E poi il cocktail, stavolta in senso letterale: un mixologist professionista – Andrea Marziano, direttamente dal locale romano “Dal Verme”, in zona Pignetoserve al pubblico una sua creazione alcolica, ispirata al momento. Appuntamento dunque con Lauren Godfrey, il 4 luglio, con presentazione di Rosalind Nashashibi; George Little, il 18 luglio, introdotto da Neal Tait; e infine Samara Scott, l’11 settembre, insieme a Edward Morgan.

www.co2gallery.com

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • ester

    grandiosi

  • elena

    perche’ no!!!??? bell’idea!!