Arriva Flashback, la fiera dell’antiquariato contemporaneo. La settimana dell’arte torinese di novembre si arricchisce di un nuovo evento di mercato. Alla Promotrice delle Belle Arti

Artissima? Artissima e The Others? Artissima, The Others e Art&Museum International Exhibition Exchange? No, non basta. Le fiere a Torino, il prossimo novembre, potrebbero non essere più “solo” tre, ma arrivare addirittura a quota quattro. Si stanno consolidando le voci, che Artribune è in grado di anticipare, di una nuova kermesse organizzata alla Promotrice delle […]

La Promotrice delle Belle Arti, sede della nuova fiera

Artissima? Artissima e The Others? Artissima, The Others e Art&Museum International Exhibition Exchange? No, non basta. Le fiere a Torino, il prossimo novembre, potrebbero non essere più “solo” tre, ma arrivare addirittura a quota quattro.

Si stanno consolidando le voci, che Artribune è in grado di anticipare, di una nuova kermesse organizzata alla Promotrice delle Belle Arti e dedicata all’arte antica e moderna con una preponderanza della prima, ma con una apertura fino a tutta la prima metà del Novecento sia per l’arte che per il design.
Ci sarà un  comitato scientifico (ancora massimo riserbo sui nomi), ci sarà una direzione artistica che dovrebbe vedere alla tolda di comando alcune valide ex collaboratrici di Roberto Casiraghi (già fondatore di Artissima e oggi a capo di The Others) come Ginevra Pucci e, alla parte commerciale, Stefania Poddighe che così mettono a sistema l’esperienza fatta con la fiera milanese Mint che su questo ambito insisteva.
Il nome della nuova fiera? Con ogni probabilità Flashback, con un sottotitolo esemplificativo: tutta l’arte è contemporanea. E così la settimana dell’arte torinese (con, a quanto sembra, buona soddisfazione delle istituzioni cittadine) partirà dai giovanissimi e no-profit di The Others, transiterà dalle istituzioni della nuova fiera sui musei al Lingotto, arriverà ai giovani di successo di Artissima e avrà una chiusura con gli antiquari di qualità di Flashback. E la ‘main fair’ Artissima: sembra non essere affatto dispiaciuta dell’affollamento.
  • Marta Jones

    Cioe’ praticamente Mint fallita a Milano e riciclata a Torino, ma con un po’ di design -prezzemolo……sempre il meglio dell’offerta culturale per la citta’ sabauda.

  • bbb

    il prezzo è concorrenziale, per cui il gioco ci sta. Al MINT (come a Collezioni d’arte) si paga l’ira di Dio per vendere niente. I costi, qui, consentono almeno di provarci.

  • Non solo Mint a Milano è fallita ma quanto mi risulta anche MIAMI che dovrebbe fare la 3 edizione non è messa bene!!!!
    Si parla di Antiquariato e contemporaneo.

  • Daniela

    bene, in concomitanza con la mostra delle Galleria Giamblnaco di Torino così possiamo vedere moltissimi capolavori!!!!!

  • Daniela

    bene, in concomitanza con la mostra della Galleria Giamblanco di Torino, così possiamo vedere moltissimi capolavori!!!!!

  • bbb

    La Galleria Giamblanco, che non è tra gli espositori di FlashBack, conduce sue iniziative autonome che non hanno nulla a che fare con gli espositori di FlashBack, nè bisogno di pubblicità occulta qui, dove si parla di altro, appunto.

  • tony

    “capolavori”….come no!