Lo Strillone: un museo virtuale su La Stampa per il patrimonio conservato nelle banche italiane. E poi gli straordinari archivi fotografici de L’Unità, i fotografi Magnum al Forte di Bard, Tiziano in mostra nella sua Pieve di Cadore…

L’Unità apre i propri archivi fotografici, anche via web: meeting a Sesto San Giovanni, a margine della mostra che all’ISEC celebra gli anni del boom ritratti da Ernesto Fantozzi. Nasce il museo virtuale delle banche italiane: su La Stampa la digitalizzazione del patrimonio artistico conservato negli istituti di credito nostrani, presto fruibile on-line. Si tratta […]

Quotidiani
Quotidiani

L’Unità apre i propri archivi fotografici, anche via web: meeting a Sesto San Giovanni, a margine della mostra che all’ISEC celebra gli anni del boom ritratti da Ernesto Fantozzi. Nasce il museo virtuale delle banche italiane: su La Stampa la digitalizzazione del patrimonio artistico conservato negli istituti di credito nostrani, presto fruibile on-line. Si tratta di non meno di 300mila opere.

Una breve su Quotidiano Nazionale per i big della Magnum – Capa e Cartier-Bresson su tutti – in mostra da domani al Forte di Bard; Corriere della Sera alla GNAM per la personale di Emilio Isgrò, Il Fatto Quotidiano scopre il Sex secondo Luca Beatrice, mentre Avvenire vola in Brasile: a San Paolo vanno in mostra i maestri del Rinscimento. Torna a casa, Tiziano! Libero a Pieve di Cadore per la mostra che celebra il genio locale.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.