Basel Updates: over size, anche per la fiera più grande del mondo. Tutte le meraviglie di Art Unlimited 2013, a voi riconoscere gli artisti nella fotogallery

I nomi? Da far tremare le vene ai polsi, big come Carl Andre, Gina Pane, Ai Weiwei, Thomas Schutte, Antony Gormley, Martin Creed, Susan Hiller. Al fianco di artisti più giovani ma comunque lanciatissimi, come Amalia Pica, Emil Michael Klein, Esther Klas, Oscar Murillo. Convocati dal curatore Gianni Jetzer, direttore dello Swiss Institute di New […]

I nomi? Da far tremare le vene ai polsi, big come Carl Andre, Gina Pane, Ai Weiwei, Thomas Schutte, Antony Gormley, Martin Creed, Susan Hiller. Al fianco di artisti più giovani ma comunque lanciatissimi, come Amalia Pica, Emil Michael Klein, Esther Klas, Oscar Murillo. Convocati dal curatore Gianni Jetzer, direttore dello Swiss Institute di New York, per uno dei must incrollabili di Art Basel: ovvero Unlimited, la mitica sezione dedicata alle opere over size, di respiro museale e dall’impatto visivo a volte scioccante. E sono un’ottantina i lavori selezionati, il numero più alto nella storia di Art Unlimited, che quest’anno anticipa nell’opening la fiera “ospite”: e allora a voi l’esercizio di riconoscere gli autori, nell’amplissima fotogallery “Made in” Valentina Grandini…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.