Verso la Biennale: il meteo degli art-maniacs. Giornate uggiose durante l’ouverture, in valigia ci vogliono giacca, ombrello e maglioncino

Quest’anno va così. La primavera è capricciosa perché gli anticicloni stentano a conquistare l’Europa. Questo significa che ancora a fine maggio le giornate soleggiate sono solo degli intervalli tra un impulso perturbato e un altro. Può succedere. Ne avremo ancora per qualche giorno. Eccoci dunque a rendere conto di una situazione instabile che almeno nel […]

Quest’anno va così. La primavera è capricciosa perché gli anticicloni stentano a conquistare l’Europa. Questo significa che ancora a fine maggio le giornate soleggiate sono solo degli intervalli tra un impulso perturbato e un altro. Può succedere. Ne avremo ancora per qualche giorno. Eccoci dunque a rendere conto di una situazione instabile che almeno nel comparto settentrionale italiano, permarrà per tutta l’attesa settimana dell’ouverture della Biennale di Venezia.
Ok, il prossimo affondo da nord, previsto tra giovedì e sabato, e che dovrebbe interessare l’intera Europa centrale, appare allo stato più blando di quello che la settimana scorsa ha portato in Italia vento, pioggia e temperature da inizio marzo. Ma la sostanza non cambia. Considerato che la nostra mission è di suggerire agli art-maniacs cosa mettere in valigia in occasione dei grandi eventi, per l’ouverture della 55. Biennale il consiglio per tutti è di non dimenticare a casa giacca, ombrello e maglioncino.

– Pericle Guaglianone

CONDIVIDI
Pericle Guaglianone
Pericle Guaglianone è nato a Roma negli anni ’70. Da bambino riusciva a riconoscere tutte le automobili dalla forma dei fanali accesi la notte. Gli piacevano tanto anche gli atlanti, li studiava ore e ore. Le bandiere erano un’altra sua passione. Ha una laurea in storia dell’arte (versante arte contemporanea) ma è convinto che nessuna immagine sia paragonabile per bellezza a una carta geografica. Da qualche anno scrive appunto di arte contemporanea e ha curato delle mostre. Ha un blog di musica ma è un pretesto per ingrandire copertine di dischi. Appena può si fionda in qualche isola greca. Ne avrà visitate una trentina.