Il guardiano del Canal Grande. Sarà Stephan Balkenhol ad installare la sua megascultura sulla terrazza della Collezione Peggy Guggenheim a Venezia: ecco le immagini del montaggio

È uno degli appuntamenti fissi di ogni Biennale Arti Visive di Venezia, location ambitissima da ogni grande artista, per il prestigio dei “padroni di casa”, e per il fatto di essere sempre sotto il naso di chiunque discenda – con qualunque mezzo – il Canal Grande. Nel 2009, ad esempio, l’onore toccò a Wim Delvoye, […]

È uno degli appuntamenti fissi di ogni Biennale Arti Visive di Venezia, location ambitissima da ogni grande artista, per il prestigio dei “padroni di casa”, e per il fatto di essere sempre sotto il naso di chiunque discenda – con qualunque mezzo – il Canal Grande. Nel 2009, ad esempio, l’onore toccò a Wim Delvoye, con la sua torreggiante costruzione gotica: quest’anno, ad occupare con la sua scultura di grandi dimensioni la terrazza Marino Marini della Collezione Peggy Guggenheim – questo lo spazio in questione – sarà Stephan Balkenhol, con una colonna in legno dipinto, altezza 570 centimetri, con una testa alla sommità. Titolo Grande colonna con testa (2013): l’opera è già “atterrata” a Venezia, e noi non ci siamo fatti sfuggire l’occasione per regalarvi – nella gallery – le primissime immagini…

www.guggenheim-venice.it

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Dal 2011 al 2017 ha fatto parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • quenti

    che obbrobio

  • quenti

    obbrobrio intendevo