Chi si compra il Léger di Madonna? Mentre New York si prepara a Frieze, Sotheby’s anticipa con l’asta di Impressionisti e Moderni: bollino rosso su Cézanne, Modigliani, Picasso e Rodin

Mentre si entra nella frenetica Frieze NY week, Sotheby’s inaugura il 7 maggio la settimana delle aste di Impressionist and Modern Art con una Evening Sale di 71 lotti stimati 165 milioni di dollari. Tra gli highlights le opere della collezione di Alex e Elisabeth Lewyt, 200 opere dal valore di $65 milioni, la cui […]

Mentre si entra nella frenetica Frieze NY week, Sotheby’s inaugura il 7 maggio la settimana delle aste di Impressionist and Modern Art con una Evening Sale di 71 lotti stimati 165 milioni di dollari. Tra gli highlights le opere della collezione di Alex e Elisabeth Lewyt, 200 opere dal valore di $65 milioni, la cui vendita andrà a favore della loro fondazione di beneficenza. Tra le opere della collezione, Les Pommes di Cézanne, stimata $25-35 milioni, uno degli esemplari più belli di natura morta dell’artista; L’Amazone di Modigliani, stimata $20-30 milioni, che non appare sul mercato da 50 anni e ritrae la Baronessa Marguerite de Hasse de Villers del 1909, amante del fratello del suo patrono Paul Alexandre. Per la scultura, Sylvette di Pablo Picasso, la sua vicina di casa a Vallarius del 1954 (stima $12-18 milioni), e l’iconico le Penseur di Rodin, stimato $8-12 milioni.
Trois femmes à la table rouge di Fernand Léger, stimata $5-7 milioni, proviene dalla collezione della celebre cantante Madonna, e il ricavato andrà a finanziare la Ray of Light Foundation che supporta l’istruzione femminile in paesi come l’Afghanistan e il Pakistan. Il dipinto fa parte della collezione di Madonna da quando l’acquistò nel 1990 da Sotheby’s a New York a $3.4 milioni. Un altro capolavoro del Modernismo è Paysage à la Ciotat di Georges Braque, un paesaggio del sud della Francia che ben rappresenta l’evoluzione del Fauvismo all’inizio del XX secolo.
Del 1888 è Eglogue en Provence – Un couple d’amoreux di Van Gogh, un ritratto intimo di due amanti che camminano in riva ad un fiume, presente in catalogo con la stima di $5-7 milioni. Tra le opere di Claude Monet, Poirier en fleurs del 1885, stimato $5-7 milioni, un albero di pero in fiore nella campagna di Giverny, acquistato da Durand Ruel da uno dei primi collezionisti di opere impressioniste, Potter Palmer di Chicago. Non mancano le opere dei maestri del Surrealismo come Francis Picabia, René Magritte, Max Ernst, Joan Miró, Paul Delvaux, con un’opera monumentale intitolata Éloge de la mélancolie (Pénélope), stimata $2-3 milioni.

– Martina Gambillara