Banche, orologi, cioccolata… e arte. La nuova galleria di Gian Enzo Sperone canonizza l’art district di Lugano: e Artribune Magazine va a ficcarci il naso. Scoprendo che…

Parliamo della galleria di Gian Enzo Sperone, e dell’art district che le sta attorno, eppure siamo a migliaia di chilometri da New York e dalla Bowery, dove pure torreggia il superspazio del torinese, progettato nientemeno che da Lord Norman Foster. E allora? Allora il distretto di cui parliamo – nell’omonima rubrica di Artribune Magazine, sul […]

Felice Varini, Lac, Lugano (foto Eugenio Castiglioni - Studio CCRZ)

Parliamo della galleria di Gian Enzo Sperone, e dell’art district che le sta attorno, eppure siamo a migliaia di chilometri da New York e dalla Bowery, dove pure torreggia il superspazio del torinese, progettato nientemeno che da Lord Norman Foster. E allora? Allora il distretto di cui parliamo – nell’omonima rubrica di Artribune Magazine, sul numero 13, ormai in dirittura di arrivo – è quello di Lugano, due passi da Milano, tanti musei e un centro d’arte in piena costruzione.
Già, perché proprio a Lugano Sperone ha stabilito il suo buen retiro elvetico, aprendo a novembre 2012 una nuova sede in un appartamento riadattato a spazio espositivo a via Nassa, centrale e chic. E contribuendo a strutturare una realtà sempre più dinamica sul fronte del contemporaneo, che osserva impaziente il cantiere del LAC, il nuovo centro delle arti che procede con tempi dilatati rispetto alle prime tabelle di marcia, ma sopperisce all’inconveniente con le attività nelle sedi storiche (per l’arte, il Museo d’Arte e il Cantonale) e soprattutto con il taglio del nastro di specifici settori.
Come l’autosilo, i cui proventi vanno a finanziare lo stesso LAC, e che si fregia di un intervento permanente di Felice Varini. Ma a creare l’atmosfera contribuiscono tutta una serie di “attori”, nomi come Somazzi, Münger, Belotti: di chi si tratta? Pazienza, l’arrivo di Artribune Magazine è vicino, trovate tutto lì…

Abbonati ad Artribune Magazine
Acquista la tua inserzione sul prossimo Artribune

  • Angelov

    Felice Varini è un artista molto interessante, che val la pena di seguire e valorizzare.