Uno spazio di sintesi, per tanta creatività che cerca di emergere. Udine trasforma l’UPIM in un palazzo conTEMPORANEO, ed ecco che succede lì dentro…

Sarà per la capillare e intensa comunicazione, sarà per il grande pubblico presente in città per il Far East Film Festival, e che poi si riverbera anche sugli altri eventi culturali: fatto sta che a quindici giorni dall’affollata inaugurazione, il nuovo spazio indipendente di palazzo conTEMPORANEO, appena sorto a Udine nell’ex palazzo UPIM – su […]

Sarà per la capillare e intensa comunicazione, sarà per il grande pubblico presente in città per il Far East Film Festival, e che poi si riverbera anche sugli altri eventi culturali: fatto sta che a quindici giorni dall’affollata inaugurazione, il nuovo spazio indipendente di palazzo conTEMPORANEO, appena sorto a Udine nell’ex palazzo UPIM – su iniziativa del comitato UPIM (Udine Prova a Immaginarti Migliore) -, sembra aver vinto la sua scommessa.
Elena Tammaro, direttrice artistica della manifestazione, ha efficacemente definito questo spazio come un “laboratorio del contemporaneo”: e la sensazione che se ne ha è proprio quella di una realtà vivace e poliedrica, in cui alcune eccellenze di singoli si amalgamano ad esperienze di collettivi, facendo ben sperare per il futuro di una realtà che sta tentando di proporsi, dopo Trieste e Monfalcone, come un polo regionale attivo sul contemporaneo.
Ne avevamo parlato proprio in occasione dell’inaugurazione: c’è tempo fino al 20 maggio, ma noi siamo tornati a curiosare in corso d’opera, ecco le immagini…

– Chiara Di Stefano

 

www.palazzocontemporaneo.tumblr.com