Salone Updates: quando il design avvicina all’arte. Al Museo del Novecento le sedute creative della troika Marco Sammicheli, Odoardo Fioravanti e Paolo Giacomazzi: ecco le immagini

“Una seduta i cui dettagli formali e costruttivi citano l’opera stessa. Una volta accomodati sulla seduta il corpo a corpo con l’arte è mediato dal comfort. La domesticità favorita dal design avvicina l’arte”. Con questa parole il curatore Marco Sammicheli illustra il progetto Sit-in, presentato nei giorni del Salone del Mobile al Museo del Novecento […]

Una seduta i cui dettagli formali e costruttivi citano l’opera stessa. Una volta accomodati sulla seduta il corpo a corpo con l’arte è mediato dal comfort. La domesticità favorita dal design avvicina l’arte”. Con questa parole il curatore Marco Sammicheli illustra il progetto Sit-in, presentato nei giorni del Salone del Mobile al Museo del Novecento da Odoardo Fioravanti e Paolo Giacomazzi. Ed ecco anche spiegate quelle inusuali forme e segnaletiche che i visitatori meno curiosi in questi giorni non hanno compreso, e che vedete nella fotogallery: sedute posizionaie in snodi del percorso museale che ne sono attualmente privi, e allo stesso tempo “un segnalatore visivo e una pausa funzionale per il visitatore”…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.