Lo Strillone: macchiaioli contro impressionisti al Musée d’Orsay e su L’Unità. E poi il ricordo di Giovanni Urbani, Pistoletto sbarca al Louvre, promozioni sui biglietti del Vittoriano…

Una pagina a firma Renato Barilli, inviato al Musée d’Orsay per L’Unità: i francesi si accorgono che ci sono stati pure i macchiaioli e li mettono in mostra insieme agli impressionisti. Il paragone reggerà? Il nostro non è l’unico a bazzicare per Parigi: da Il Giornale a La Stampa, finendo sulle pagine di Libero tutti […]

Quotidiani
Quotidiani

Una pagina a firma Renato Barilli, inviato al Musée d’Orsay per L’Unità: i francesi si accorgono che ci sono stati pure i macchiaioli e li mettono in mostra insieme agli impressionisti. Il paragone reggerà? Il nostro non è l’unico a bazzicare per Parigi: da Il Giornale a La Stampa, finendo sulle pagine di Libero tutti festeggiano l’approdo di Pistoletto al Louvre, in mostra dal 25 aprile.

Su Corriere della Sera il ricordo di Giovanni Urbani nel quarantesimo anniversario del suo insediamento alla guida dell’Istituto Centrale per il Restauro: un decennio in sella per l’ex allievo di Venturi, prima di mollare sbattendo la porta in polemica con le tipiche lungaggini ministeriali. Quotidiano Nazionale promuove il Vittoriano: venerdì e sabato sera si entra in due con un biglietto solo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.