Lo Strillone: la Triennale è poca roba, per il Fatto Quotidiano serve a Milano un grande museo del design. E poi Christie’s conquista la Cina, a Parigi riapre il Museo Picasso, il Louvre chiuso per sciopero…

A Gianni Barbacetto la Triennale non basta: reprimende milanesi su Il Fatto Quotidiano, con il polemista che attacca una città che non riesce a dotarsi di un grande museo del design. È di cattivo umore anche Filippo Cavazzoni: su Il Giornale analizza le radici dell’inconsistenza del MiBAC, prontamente ribattezzato “Ministero per le Pene Culturali”. Su […]

Quotidiani
Quotidiani

A Gianni Barbacetto la Triennale non basta: reprimende milanesi su Il Fatto Quotidiano, con il polemista che attacca una città che non riesce a dotarsi di un grande museo del design. È di cattivo umore anche Filippo Cavazzoni: su Il Giornale analizza le radici dell’inconsistenza del MiBAC, prontamente ribattezzato “Ministero per le Pene Culturali”.

Su Avvenire e La Stampa il coccodrillo in memoria di Paolo Soleri; Italia Oggi a Parigi per anticipare la riapertura del Museo Picasso, da anni sotto restauro. Christie’s sbarca in Cina: su Corriere della Sera l’ok delle autorità cinesi ad aste anche fuori il porto franco di Hong Kong. Il primo appuntamento nel prossimo mese di novembre.

Su L’Unità compaiono I fantasmi del Louvre del fumettista franco-slavo Enki Bilal, che desatura fotografie di capolavori e dipinge alle spalle dei soggetti ritratti inquietanti presenze; saranno quelle dei borseggiatori che inquietano il museo? Su Quotidiano Nazionale la rivolta dei sorveglianti in sciopero: organico sottodimensionato e malpagato, Louvre chiuso per protesta fino a domani.

– Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.